21 Club italiani si sfidano per conquistare l’accesso alla finale della Sailing Champions League

Sono 21 le squadre di altrettanti Circoli velici provenienti da tutta Italia che scenderanno in acqua per partecipare al Kick-Off della Italian Sailing Champions League, la prima regata per Club promossa dalla Lega Italiana Vela. Tre giorni di regate senza sosta e senza scarti, che garantiranno ai primi due equipaggi classificati la qualificazione alla Champions League della Vela europea che si disputerà a metà settembre nelle acque di Porto Cervo.

Dopo un’intensa fase di attività organizzativa, saranno finalmente i Club a prendere la scena in una manifestazione che rappresenta una novità unica, mai vista sui campi di regata italiani: la Italian Sailing Champions League.

Fondata il 1° aprile 2015 per volontà del Circolo Canottieri Aniene e del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, la Lega Italiana Vela è riuscita in pochissimi mesi a ottenere il riconoscimento della Federvela e a mettere in acqua un’organizzazione capace di realizzare un format davvero innovativo, di grande impatto sportivo e mediatico, che pone al centro del progetto il Circolo velico in quanto tale, che esalta il suo guidone, mettendolo sportivamente in competizione con gli altri Club.

Dal 24 al 26 luglio i 21 Club provenienti da tutta Italia si sfideranno infatti su 7 barche (Este 24) tutte assolutamente uguali in 45 regate, suddivise in 15 voli da tre regate ciascuno, durante le quali la classifica cambierà ad ogni regata e alla fine delle quali ogni Club avrà regatato contro tutti gli altri.

Quattro velisti per ogni equipaggio e un Capitano per ogni Club, arbitraggio in acqua con 8 giudici internazionali, percorsi rapidissimi della durata di 12/15 minuti con cancello di poppa, almeno 15 partenze al giorno, nessuno scarto, esaltazione della tecnica e della tattica velica, tracciamento delle barche ogni 2 secondi fornito dalla siciliana U-Track, classifiche on-line e schermi a terra, questi sono gli ingredienti che completano e rendono unico il format della Italian Sailing Champions League.
Praticamente un torneo “tutti contro tutti” dove ogni equipaggio non avrà neppure il tempo di pensare a quello che è successo durante la regata precedente che già dovrà essere pronto a ripartire per la prossima, grazie a una flotta di gommoni shuttle.

Il campo di regata sarà posizionato proprio di fonte al Lungomare Nazario Sauro di Napoli, una tribuna naturale dalla quale gli spettatori potranno godersi uno spettacolo velico unico, con i sfavillanti gennaker DHL gonfi di brezza e con il Vesuvio e Capri come sfondo.

Per rafforzare e nobilitare l’attaccamento al guidone sociale, dal prossimo anno potranno fare parte della squadra solo velisti soci del Club e saranno organizzati dei campionati macro zonali per selezionare i Club che potranno partecipare ai play off di qualificazione alla Sailing Champions League, così da favorire la più ampia partecipazione di Circoli velici in tutta Italia.

Il programma prevede la Cerimonia di apertura alle ore 18:30 di giovedì 23 luglio presso il RYCCS con lo spiegamento delle Bandiere di regata dei singoli Club mentre il Presidente del Comitato di Regata, Stefano Amadei, isserà il primo segnale d’avviso di partenza delle regate alle ore 11:30 di venerdì 24 luglio.

Quindi regate ininterrotte da venerdì 24 a domenica 26 luglio, happy hour per equipaggi, Capitani e ospiti in relax sulla banchina del RYCCS al termine di ogni giornata di regata, DHL Party e LIV Party il venerdì e il sabato sera, Cerimonia di premiazione alle 16:30 di domenica 26 luglio, questo è il fitto programma degli eventi organizzato dalla lega Italiana vela e dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia, grazie al generoso supporto della DHL.

“Applicando lo stesso metodo con il quale organizziamo equipaggi vincenti in acqua, abbiamo creato una squadra organizzativa altrettanto vincente a terra, che in pochissimo tempo è riuscita a realizzare dal nulla un formidabile evento sportivo e mass-mediatico già accolto con eccezionale entusiasmo dalla Federvela e dai Circoli velici italiani, orgogliosi di sfidarsi issando a poppa delle imbarcazioni la loro Bandiera di regata!” sono le parole del Presidente della Lega Italiana Vela, Roberto Emanuele de Felice.

“Al Savoia fervono i preparativi per accogliere la prima regata della Lega Italiana Vela – racconta il Presidente del RYCCS, Carlo Campobasso – È una regata molto impegnativa dal punto di vista organizzativo in quanto coinvolge un dispiegamento di uomini, mezzi e strutture non indifferenti per procurarci i quali abbiamo coinvolto tutti i circoli napoletani ed il presidente della quinta zona della Federazione Italiana Vela che, immediatamente ci hanno offerto il loro aiuto. Al Savoia è già tutto pronto per accogliere al meglio le squadre dei 21 circoli che si sfideranno in questa prima tappa napoletana. Se vi dicessi che non sono in ansia per l’organizzazione di quest’evento, direi una bugia, ma, seppure qualcosa ci fosse sfuggita si sa che l’improvvisazione è una delle principali doti di noi napoletani, e noi del Savoia abbiamo sempre dimostrato di averne tanta. … E poi abbiamo sempre San Gennaro che ci dà una mano!!!”

Lascia un commento