Tp 52 World Championship: Imprendibile Provezza, Azzurra nuovo leader

Provezza, dell’armatore turco Ergin Imre vince le due prove di giornata rimettendosi in corsa per la vittoria finale. Azzurra mostra una grande consistenza e grande presenza tattica, un secondo e un terzo posto di giornata, valgono la vetta della classifica del Mondiale TP52 a Puerto Portals, terza tappa delle 52 SUPER SERIES. Rán Racing di Niklas Zennström si prende il gradino più basso del podio, delude Quantum, Bronenosec a corrente alternata si mantiene in corsa.

Il Mondiale TP52 di Puerto Portals ha messo in scena anche oggi due regate dove non sono mancati i colpi di scena, gli ingaggi in boa, le manovre al limite e tanti spunti tecnici per un campo che ha di mostrato di essere sempre difficile da gestire, se molte previsioni davano la destra estremamente favorita nell’arco della giornata, la sinistra non ha certo lasciato in brutte acque quelli che si dovuti accontentare, vuoi per scelta, vuoi per necessità, sulla linea dello start la grinta non manca di certo e i grandi timonieri si danno sempre battaglia in partenza. E’ stata la giornata di Provezza che condotta da un navigatore che risponde al nome di Nacho Postigo, ha saputo infilare due ottime partenza ma sopratutto da una conduzione “sul vento”davvero invidiabile, Nacho ha navigato per anni con Vasco Vascotto anche in America’s Cup e sicuramente questo non gli ha fatto male.

La prima prova, prende il via in ritardo, il Comitato di Regata issa a terra l’intelligenza, poco vento che tarda ad arrivare ma le previsioni sono confortanti. Alle 13 la flotta prende il largo e un’ora dopo si parte, Provezza tutta a sinistra, Bronenosec e Azzurra al centro dello schieramento molto veloci, Platoon non ha la verve dimostrata ieri, la flotta splitta. Alla boa di bolina Provezza è in testa alla regata, seguono Ràn, Bronenosec, Phoenix e Azzurra. Vascotto non tarda ad attaccare di poppa, Parada conduce la barca italiana al meglio e il gioco è fatto, Provezza gira prima al gate, Azzurra seconda, Bronenosec terza, si rivede Quantum. Sembra che Postigo riesca a leggere le scelte di Vascotto, la strada verso la vittoria è abbastanza semplice, vittoria per la barca turca davanti ad Azzurra e Quantum Racing, Bronenosec rompe il gennaker e compromette la regata chiudendo in decima posizione, Xio infila il terzo ottavo posto, non ci si può lamentare.

La seconda prova vede le stesse condizioni meteo della prima, vento teso sui 12 nodi, è la volta di Azzurra che cerca e vuole il pin, Provezza ancora in buona posizione. Alla boa di bolina si rivede Platoon e Bronenosec che si “impiantano” sulla boa, attimi di apprensione, la flotta riparte. Lungo la poppa, Azzurra recupera, Provezza si prende la testa, Phoenix è li con i primi, le scelte di Francesco Bruni pagano in questa seconda prova. Al gate Provezza sembra avere il passo giusto, testa della regata davanti alla barca italiana e quella brasiliana, la flotta è molto compatta, grande spettacolo. Cambia la terza posizionie lungo la fase finale, i russi di Bronenosec grazie ad un ottima conduzione e le ottime scelte tattiche di Michele Ivaldi scende profondo a sinistra. Provezza mette in paniere la sesconda vittoria di giornata, Azzurra cede per pochi metri la seconda piazza a Bronenosec, in quarta posizione Phoenix ed in quinta Gladiator.

Vasco Vascotto (ITA), tattico Azzurra (ITA): “Bravissimi i ragazzi di Provezza al quale vanno i miei complimenti e quelli di tutto il team, io ci metterei la firma per continuare con questa costanza, oggi siamo partiti bene due volte sulla linea, abbiamo fatto qualche scelta giusta, siamo molto contenti, dobbiamo lavorare su qualche regolazione ma non posso dirvi tutto. Al di là di questo siamo contenti e coscienti di esser andati bene. Oggi pagava la destra, anche se la sinistra non era così debole, noi abbiamo sempre voluto la destra e siamo stati più o meno da quella parte. La prima regata siamo andati bene anche se non sono siamo stati super veloci, forse questa è l’unica cosa che dobbiamo tarare, ma in un team questo ci sta, lavoriamo ogni giorni per dare il massimo ovviamente. Forse potevamo fare qualcosina in più, ma dobbiamo essere contenti di come siamo andati.”

Nacho Postigo (ESP), navigatore di Provezza (TUR): “Navigare bene, partire bene e avere una clear line di bolina, questo il segreto della nostra giornata perfetta, ovviamente scegliere la parta giusta e lavorare sodo, sembra facile a dirsi ma vi assicuro che non è così. C’erano due alternative oggi, un giro a destra geografica e qualche sensazioni per la scelta a sinistra, non era poi così facile, la destra ha pagato bene comunque, anche se nella prima prova con quel grande split della flotta le incognite erano molte, alla fine, ci siamo trovati alla boa di bolina tutti in insieme, che flotta incredibile questa dei TP52. Vasco è un grande amico, ho navigato con lui per una vita, in alcuni momenti forse ho immaginato le sue scelte, anche questo può essere la chiave di lettura per nostra giornata perfetta.

Lascia un commento