Il Portodimare entra nell’elite della vela italiana

Il Circolo Velico Il Portodimare entra a far parte dell’elite della vela italiana. Il consiglio direttivo del sodalizio padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin ha infatti accettato l’invito pervenuto dal Circolo Canottieri Aniene di Roma e dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli di far parte della LIV, la Lega Italiana Vela. L’iniziativa nasce come sodalizio tra i più rappresentativi circoli italiani, finalizzato allo sviluppo di un format di regate per club che in Europa sta riscuotendo un grande successo, la Sailing Champions League.

La Lega Italiana Vela, è un’ associazione caratterizzata da un forte spirito di aggregazione che si pone l’obiettivo di riunire in una lega sportiva un consistente numero di prestigiosi e attivi Circolo velici di tutte le zone italiane, nel pieno rispetto dei Principi sportivi del CONI, dello Statuto della FIV e della sua Normativa.

Scopo della neonata associazione è quello di selezionare i due Circoli velici che parteciperanno alla Sailing Champions League attraverso una serie di regate dal format originale, creare un ranking sportivo dei Circoli velici, anche con una Gold League e una Silver League, creare un movimento sportivo locale tra i vari circoli coinvolti, il tutto con regole chiare per tutti, con barche identiche anche nella messa a punto, a pari condizioni e a basso costo, questi sono gli scopi e i principi della Lega Italiana Vela.

In Europa si sono già costituite 14 National Leagues, dopo il successo della Lega tedesca che ha associato 38 circoli sportivi divisi in due divisioni.

La Lega Italiana Vela è un progetto che pone al suo centro il Club in quanto tale, – ha commentato il Presidente della LIV Roberto Emanuele de Felice nel corso della presentazione ufficiale avvenuta a Roma – che esalta il suo guidone e che lo mette sportivamente in competizione con gli altri Clubs.

Il primo kick off della Lega Italiana Vela si svolgerà dal 24 al 26 luglio a Napoli con l’Italia Champions League – DHL Club Trophy, organizzato dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia. Le barche, messe a disposizione dall’organizzazione, sono tutte uguali, le manovre sono fisse e gli equipaggi si scambiano le imbarcazioni ad ogni regata. Quindi i valori vincenti sono solo l’affiatamento del team, il talento e la tattica di regata, elementi che esaltano gli uomini e le donne del proprio Circolo Velico

Il nuovo movimento che sta nascendo è un qualcosa di molto importante – ha commentato GianFranco Frizzarin – che sicuramente da qui ai prossimi anni darà ampia visibilità a questo sport e rivoluzionerà il modo di intendere la vela. Subito ci siamo dati da fare per riuscire a formare con i nostri tesserati un equipaggio da inviare a Napoli in rappresentanza del nostro guidone, oggi possiamo finalmente comunicare che il Portodimare Sailing Team sarà formato dai fratelli Davide e Claudio Ravagnan, Giuseppina Clori Boscolo ed Alessandro Pavanati. Sarà inoltre un’occasione importante per rafforzare la nostra candidatura in vista del Campionato Europeo SportBoat 2016. Non ci resta che tifare per il Portodimare!”

I primi due Club classificati saranno qualificati alla Sailing Champions League 2015, organizzata a Porto Cervo dallo Yacht Club Costa Smeralda dal 18 al 20 settembre 2015, e potranno così incrociare i loro guidoni con i migliori Club europei.

Per ulteriori info sulla Lega Italiana Vela http://www.legavela.it/ o visita la pagina facebook.

Lascia un commento