ORCi World Championship: a Barcellona ancora classifiche corte

Giornata movimentata questa seconda del Campionato del Mondo ORC 2015 dove i Comitati di Regata del Real Club Nautico de Barcelona , con le previsioni in mano, hanno potuto dare il via alla partenza con poco ritardo rispetto all’ora prevista.

Tutte le classi hanno concluso due regate con aria leggera tra i 6 e i 10 nodi da sud ovest  e alla fine della giornata sono cambiati i vertici delle classifiche.

Regata 3

Il  vento tra 5/6 nodi era comunque abbastanza stabile per dare il via alla Classe A su un percorso di 8,4 miglia, 7,8 miglia per la Classe B e 5,5 miglia per la Classe C. Come nella prima giornata i venti leggeri hanno facilitato le barche più lente che hanno poi approfittato dell’arrivo di aria più fresca .

In Classe A Manuel Doreste con Rafael Carbonell (Spa) sullo Swan 45 Rats on Fire ha dominato altri due Swan 45 che sono risaliti nella classifica: Jeroboam di Juan Plaza eTrafalgar di Dmitry Martinez, entrambi con i colori del Salina Yacht Club  in Ecuador.

In Classe B è stato Falvio Trusendi (Ita) sul suo IMX Giumat +2, con Francesco Cruciani al timone, a portare a casa la sua seconda vittoria consecutiva, fino ad ora unico ad aver ottenuto questo risultato. Anche Bern Kammerlander (Spa) sull XP44 Koyama  skipperato da Inaki Castaner , ha replicato il suo secondo posto di ieri, ed ha preceduto di soli 9 secondi Sideracordis, l’X41 diPiervector Grimani (Ita) skipperato da Andrea Tedesco.

In Classe C dopo un richiamo generale Alberto Moro (Spa) con l’X 37 Solventis ha ottenuto la sua prima vittoria, dopo un 3-2 della prima giornata, con soli cinque secondi di vantaggio in tempo compensato al termine  di un’ora di regata. Secondo La Vila Centro Comercial, il Sun Fast 3600 modificato di Felix Comas, fino a ieri a metà classifica, e oggi fa sua la seconda piazza con 1:09 di vantaggio sul terzo Airlan Aermac, l’X37 di Joan Cabrer(Spa) basato a Palma.

Regata 4

Intanto la brezza sale fino a toccare i 10 nodi e in Classe A si ripropone la situazione delle gara 2 dove Marco Serafini(Ita), Campione del Mondo in carica, con il TP52 Xio chiude per primo davanti ad Enfant Terrible Minoa Lines (Ita) Tp52 di Alberto Rossi, con la stessa situazione di ieri in tempo reale e compensato. La new entry nella testa della classifica è Andres Varela Entrecanales (Spa) con l’X65Butalco che, dopo la collisione di ieri oggi ha ottenuto il terzo posto in gara 4.

La classifica in Classe A come ieri vede Rossi e il suo team in testa con 11,5 ma, grazie al paripunti con Xio in gara 3, al termine della giornata il distacco tra i due è di soli 1,5 punti, dopo 4 regate. Sulla base di un 11-4 di giornata Jean Jacques Chaubard (Svi) sul GP42 Team Vision Futureskipperato da Mikael Mergui con un team francese molto forte, rimane al terzo posto con 22 punti.

I distacchi sono minimi e i giochi molto aperti considerando che nei prossimi giorni potrà essere applicato lo scarto.

In Classe B il vento ha impiegato un po’ di più a stabilizzarsi ma Giumat + 2 ha vinto per la terza volta. E’ in testa alla classifica con soli due punti di vantaggio dal campione spagnolo Pedro Campos sul suo Swan 42 Movistar che con un terzo posto in questa regata chiude la giornata con 14 punti. L’11 ° posto dell’altro Swan 42, Pez de Abril diJose Maria Mesenguer (Spa) che ieri ha guidato il gruppo,  porta questo team appena fuori dal podio, mentre la terza piazza viene conquistata da Koyama  con un solo punto di vantaggio sul quarto.

In classe C la classifica è molto corta: solo tre punti separano le prime tre squadre dopo quattro regate. La vittoria di Fyord team, X 35 di Jose Luis Maldonado(Spa) con lo skipper Javier Serrano con soli 9 secondi di vantaggio sull’X37 Hansen di Michael Mollman (Dan) non è stata sufficiente per entrare nel top della classifica dopo la squalifica nella regata 1, ma il loro potenziale rimane comunque molto alto in considerazione dello scarto. A guidare la classe attualmente è Alberto Moro (Spa) con il suo X37 Sloventis davanti ad Hansen per un solo punto, e solo due davanti al Campione del Mondo Giuseppe Giuffrè(Ita) sull’Italia 9,98 Low Noise 2 timonato da Duccio Colombi.

Oggi sul campo Alpha abbiamo disputato una prima prova con vento ancora non troppo stabile con ancora qualche salto. Noi siamo partiti con un set troppo potente e non avevamo il passo di sempre, considerando che dopo essere partiti sono entrati 10-11 nodi. Siamo un po’ rimbalzati sul lato destro del campo (sfavorito) e morale siamo finiti 15esimi! Nella seconda prova ci sono stati ulteriori richiami generali nella classe C, con i piccoli sicuramente piu agguerriti. Nella partenza finale, con bandiera nera,  la brezza da 12 nodi che è scesa poi a 10 . Abbiamo fatto una prima bolina tutti con il medio, e  la seconda tutti con il light. Siamo partiti sul lato sinistro, lato che effettivamente è risultato migliore e abbiamo concluso terzi. Siamo ora  terzi in generale ma siamo molto stupiti dagli  X37 spagnoli” racconta  a caldo Duccio Colombi.

Domani alle 12 sarà data la partenza della regata offshore che è divisa in due segmenti: un percorso verso nord est , dove verranno presi i tempi alla boa e assegnato il punteggio per la prima regata d’altura. Quindi la flotta ritornerà sui propri passi destinazione Barcellona  e ottenere il  punteggio  della regata lunga offshore . Entrambe le prove varranno un punto e potranno essere scartate, se entrambe le regate offshore  saranno completate. Nel caso non dovesse essere completata la più lunga delle due, il risultato della più breve non potrà essere scartato.

La gallery con le foto di Max Ranchi

Lascia un commento