Bluesmile vince il Campionato Europeo Orc Sportboat 2015

E’ stato un campionato affollato e di alto livello, l’Europeo ORC Sportboat 2015 appena concluso sul lago di Balaton per l’organizzazione dello Yacht Club Balatonfured. La competizione sulle piccole e tecniche imbarcazioni è in trend positivo e cresce l’interesse per le future edizioni del Campionato anche da parte dell’Italia. A Balaton erano presenti in qualità di osservatori i rappresentanti del Circolo Velico Il Portodimare di Padova che, in previsione della presentazione della candidatura per il 2016 hanno personalmente invitato i team a Chioggia per il prossimo anno.

Diverse imbarcazioni hanno dominato le ultime regate del Campionato Europeo ORC Sportboat, tanto che il risultato è stato incerto fino all’ultimo quando il team olandese  Bluesmile diHerman van Eijk e Jan Willem Van den Hondel ha conquistato la testa della flotta nella quarta ed ultima regata di giornata portando a casa il titolo di Campione Europeo Sportboat, ospitato dallo Yacht Club Balatonfured. Rientrando nel Gruppo 1 ISAF il team olandese con il loro Smile 22 Blusmile ha ottenuto anche il titolo nella divisione Corinthian.

“E’ stata una serie davvero complicata e regatare oggi è stato molto duro, ma alla fine ce la siamo cavata bene ” ha detto van Eijk. ” E’ stato determinante saper interpretare al meglio gli spostamenti del vento”. Bluesmile ha fatto un match race con l’alto Smile 22 Grijze Plaag di Martin Baas: tranne in regata 2 quando Baas ha rotto il timone, le barche si sono alternate nelle posizioni 1-2 per tutta la serie.

L’ultima giornata del campionato è stata parzialmente soleggiata, dopo tre giorni di pioggia con venti leggeri e poco costanti tra i 6-9 nodi, e il Comitato è stato molto attivo nel cambiare il percorso con una costiera di 9 miglia, con una breve bolina verso Balatonaracs per poi dirigere verso la boa di Alsoors, quindi Balatonaracs, un lungo lato di poppa verso Tihany che ha permesso a tutti i partecipanti di regatare in un’ampia area del lago ammirando il paesaggio e affrontando le diverse condizioni.

Grande battaglia nella quarta regata tra Sukru Sanus (Tur) co n  OD Yachting team sul  Farr 25 OD ha giocato bene le sue carte contro Vasily Alexeev (Rus) su O-800 Kvartet e ancora tra il Farr 25OD (Tur) e Serafina (Svi) e Cheetah 20 (Sve).

L’ultimo duello alla fine si è giocatao su chi aveva le vele più giuste per portare a termine la regata, segliendo tra spinnaker e Code0. Gli equipaggi locali, conoscendo bene i giochi di venti e correnti, invece hanno mostrato tutta la loro abilità nelle  2,5 miglia della poppa in prossimità della penisola di Tihany.

Qui hanno dato spettacolo Laszlo Fazekis sul Flaar 26 Kolibri e Code8 Innov8 di Mikropakk. Nell’ultima bolina, molto difficile, il vento ha avvantaggiato i due Smile 22 olandesi impegnati nel rush finale mentre i turchi tagliavano la linea di arrivo in tempo per assicurarsi il secondo gradino del podio, per un punto su un’altra piccola barca  il Cors T2  Neoprofil  di Piotr Adamovichz (Pol) che ha chiuso in quinta posizione completando il podio.

Final overall standings after Races 1-4:

1. Bluesmile (NED)*        Smile 22      1 – 1 – 2 – 1      5 p.
2. Onedesign Ruffles (TUR) Farr 25OD  5 – 2 – 5 – 7     19
3. Neoprofil (POL)*            Cors T2      9 – 3 – 3 – 5     20
4. Orion (HUN)                 T-Jolle        3 – 9 – 8 – 4     24
5. Kvartet (RUS)*              O-800        4 – 4 – 4 – 12   24
6. Grijze Plaag (NED)         Smile 22     2 – 28 – 1 – 2   33
7. Serafina (SUI)               Saphire 27  6 – 5 – 7 – 15   33
8. Nomad (HUN)*              Elliott 770   7 – 7 – 9 – 14   37
9. Yello (HUN)*                 Nautic 220  11-11-13 – 3    38
10. Aster (HUN)*               Elliott 770   10-12-10-11    43

        *Corinthian division

Lascia un commento