Non c’è due senza tre, a Scarlino Bronenosec si aggiudica il Mondiale Swan 60

Con una splendida termica e tre prove finali, Bronenosec si conferma vincitore indiscusso, per il terzo anno consecutivo, del Campionato del Mondo Gazprom Swan 60. Il Saint Petersburg Yacht Club riscuote, così, l’ennesima vittoria nel monotipo di casa Nautor.

Solo Vertical Smile del danese Peter Lerbrandt è riuscito a scalzare il dominio indiscusso dell’equipaggio di Bronenosec, soffiandogli via una delle nove prove disputate e classificandosi al secondo posto overall. Nomi importanti sono stati visti sul campo di regata, tra cui il tattico toscano Tommaso Chieffi, a bordo dell’imbarcazione vincitrice, e lo spagnolo Luis Doreste, due volte medaglia d’Oro alle Olimpiadi, che ha regatato per la prima volta su Petite Flamme.

Doreste, tattico per l’armatore Riccardo Pavoncelli, che chiude al terzo posto il campionato, commenta così l’esperienza: “Un amico mi ha suggerito di partecipare al Campionato del Mondo Swan 60. È una fantastica barca da regata e posso dire di aver fatto un’esperienza eccezionale. Abbiamo lottato molto per aggiudicarci il podio in ogni regata e il nostro team ha concluso la lunga con un ottimo secondo posto, recuperando posizioni importanti verso la fine del percorso”.

Un successo su tutti i fronti per la manifestazione, in cui sono state disputate tutte le prove previste, inclusa, tra l’altro, la Natural Parks Regatta, ideata da Leonardo Ferragamo, Presidente della Nautor Swan, che verrà riconfermata come appuntamento annuale del calendario ClubSwan.

Così come è stata ottima la gestione del campo di regata, lo è stata anche la gestione degli eventi a terra. Fiore all’occhiello, di certo è stata la cena organizzata per gli armatori alla tenuta Ornellaia, una delle più importanti aziende vitivinicole del mondo. Il Tuscany Beach Club, presso Marina di Scarlino, sede del villaggio regate, ha offerto a tutti i partecipanti un’atmosfera rilassata a bordo piscina prima e dopo le regate. La partnership con BMW ha avuto un ruolo fondamentale nello svolgimento dell’evento, offrendo test drive e fornendo un’anteprima della loro ultima gamma.

Cala Felice, con la sua particolare posizione, ha ospitato una scenografica cena per gli equipaggi. Il clou dell’evento è stato, comunque, la suggestiva cerimonia di premiazione al suggestivo Castello di Scarlino. In occasione della premiazione, oltre alla consegna dello splendido e meritato trofeo, sono stati premiati anche il Presidente della Giuria Internazionale David Lees, del PRO Capitano Arshad e del Presidente di Comitato di Regata, Giuliano Carlo Tosi, come segno di riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto in acqua. L’evento è stato organizzato dal Club Nautico Scarlino, in collaborazione con Nautor’s Swan e Marina di Scarlino.

Lascia un commento