Audi tron Sailing Series Melges 32, è Torpyone il King of Poets

Si chiude con il successo di Torpyone (Lupi-Bressani, oggi1) l’Act 2 delle Audi tron Sailing Series riservate ai Melges 32.

A Porto Venere, dove il circuito organizzato da B.Plan Sport&Events (BPSE) il collaborazione con Melges Europe si è trattenuto per tre settimane incoronando come King of Poets il Melges 24 EFG di Chris Rast e l’Audi Melges 20 Pecceré di Mirko De Falco, la serie si è chiusa con un totale di sei prove valide, l’ultima delle quali disputata nel corso della mattinata odierna e conclusa in corrispondenza della seconda boa di bolina a causa dell’improvviso ritirarsi della brezza.

Emerso dal centro della flotta grazie all’intuito di Lorenzo Bressani, abile nel “leggere” gli ultimi refoli sulla sinistra del campo, Torpyone ha fatto sua la prova conclusiva e la corona di King of Poets mettendo in fila G Spot (Serena di Lapigio-Brcin, 14), al comando fino a questa mattina, e il leader della prima ora Delta (DeVos-McKee, 2).

Dopo il secondo posto al Mondiale 2014 si tratta del nostro miglior piazzamento nella classe: fatti due conti erano sette anni che aspettavamo una vittoria di tappa, peraltro sfiorata sul Garda e a Porto Ercole. Siamo davvero contenti, anche perché è un piazzamento che ci riporta ai vertici dopo il passaggio a vuoto di Loano e ci lancia fiduciosi verso le prossime frazioni e verso il Mondiale di Trapani” ha commentato Edoardo Lupi, timoniere e armatore di ITA-487. Parole riprese dal co-armatore Massimo Pessina: “Per I Lupi di Mare è un momento di grande gioia: sembra scontato, ma a portarci sul gradino più alto del podio sono stati, senza dubbio, il lavoro di squadra e la mentalità vincente che Rufo è riuscito a trasmettere a tutto il gruppo“.

A completare la top five ci hanno pensato Robertissima (Tomasini Grinover-Vascotto, 3), favorito della vigilia assieme a Stig (Rombelli-Bruni, 10), finito decimo assoluto, e i russi di Synergy (Zavadnikov-Horton, 15), vincitori delle Audi tron Sailing Series 2014.

Salutata Porto Venere, dove le Audi tron Sailing Series hanno animato la primavera portando tra i carruggi del borgo marinaro i grandi nomi della vela internazionale, i migliori sailing team, un consistente numero di semplici appassionati e il top della gamma Audi, il circuito organizzato da BPSE muove ora verso Riva del Garda, dove già venerdì sono attesi una quarantina di Melges 24.

Gli eventi di Porto Venere si sono svolti grazie al supporto del Comune di Porto Venere e del Circolo Velico La Spezia, rappresentato in loco da Attilio Cozzani. Il Comitato Organizzatore ringrazia MotorVela e il Gruppo Valdettaro per il supporto logistico e il Grand Hotel Porto Venere, sede della cena di gala dello scorso venerdì.

Per consultare la classifica finale clicca qui.

La gallery con le foto di Max Ranchi

Lascia un commento