Audi tron Sailing Series Melges 32 In tre in tre punti

Inizia in grande stile l’Act 2 delle Audi tron Sailing Series Melges 32. A Porto Venere, dove di scena sono diciotto equipaggi e diversi grandi nomi della vela internazionale, il favore delle condizioni meteo ha reso possibile lo svolgimento di tre regate che hanno promosso Delta (DeVos-McKee, 1-8-2) al comando della classifica provvisoria.

Lo scafo americano, che conta sull’esperienza di Jonathan McKee e Morgan Reeser – tre medaglie olimpiche in due – anticipa di una sola lunghezza Hedgehog (Cutler-Rast, 5-1-6) e di due il sempre più convincente G Spot (Serena di Lapigio-Brcin, 2-6-5), piacevole sorpresa di questo inizio stagione.

Robertissima (Tomasini Grinover-Vascotto, 9-3-4), secondo nell’Act 1 di Loano, è quarto dopo una prima prova in rimonta e due prestazioni solide, mentre al quinto posto si segnala Torpyone (Lupi-Bressani, 3-13-1), che ritrova il tattico Lorenzo Bressani e, con lui, il passo valso il secondo posto al Mondiale di Miami.

Il “First of the Kings”, Stig (Rombelli-Bruni, 7-9-7), è settimo, dietro ai russi di Synergy (Zavadnikov-Horton, 11-5-3) e davanti a Vitamina (La Corte-Radich, 14-2-11).

L’Act 2 delle Audi tron Sailing Series Melges 32 riprenderà nella tarda mattinata di domani con la disputa di altre tre prove.

In attesa di tornare tra le boe, equipaggi e addetti ai lavori si rilasseranno prendendo parte alla cena di gala prevista sulla terrazza panoramica del Grand Hotel Porto Venere.

Le Audi tron Sailing Series sono organizzate da B.Plan Sport&Events in collaborazione con Melges Europe. Gli eventi di Porto Venere sono resi possibili grazie al supporto del Comune di Porto Venere e del Circolo Velico La Spezia, rappresentato in loco da Attilio Cozzani. Il Comitato Organizzatore ringrazia anche MotorVela e il Gruppo Valdettaro per il supporto logistico.

La stagione Audi tron Sailing Series è supportata dal main sponsor Audi, dall’ Official Partner Kuehne+Nagel, dai Technical Partner Torqeedo, Caffè Vergnano, Bavaria, Usail, Nuova Jolly, The Suite Club.

Per consultare la classifica provvisoria clicca qui.

La gallery con le foto di Max Ranchi

Lascia un commento