Dal 14 al 17 maggio la XXIX edizione del Trofeo Rizzotti, sedici team di optimist in gara

Sedici squadre in gara, sei nazioni rappresentate, circa ottanta giovanissimi velisti tra i 10 e i 14 anni pronti a darsi battaglia in una gara a squadre definita tra le più qualificate al mondo e in uno specchio di mare come quello davanti al litorale del Cavallino e di Jesolo capace di offrire condizioni di gara sempre diverse. Presentata ogginella sede del Diporto Velico Veneziano la XXIX edizione del trofeo Marco Rizzotti, 7° Venice Optimist International Cup e valevole anche come ottava edizione nella Coppa Italia. La tradizionale manifestazione a squadre per la classe optimist è in programma dal 14 al 17 maggio e avrá, quest’anno, come campo di gara lo specchio d’acqua di fronte al faro di Jesolo. Diporto Velico Veneziano e Compagnia della Vela Venezia organizzano assieme il trofeo intitolato a Marco Rizzotti, socio del Diporto Velico scomparso nel 1985 che molto si era impegnato per la diffusione della disciplina della vela soprattutto tra i giovani.

«É un evento internazionale che fa bene non solo alla vela ma anche e soprattutto ai giovani – è il commento di Michele Giorgiutti, presidente del Diporto Velico – un’esperienza unica per chi ne prende parte ma anche per la organizza».

«Il trofeo Rizzotti rappresenta l’esempio più alto di collaborazione tra i circoli velici veneziani – ha aggiunto il vicepresidente della Compagnia della Vela Emilio Vianello – un momento in cui agonismo e sport si mescolano con l’amicizia e soprattutto con il grande entusiasmo di questi ragazzini che gareggiano nelle prove a squadre uno contro l’altro».

La formula della prova a squadre che alla fine premia non tanto chi vince più gare ma chi raccoglie più piazzamenti nelle sfide incrociate è uno dei segreti di questa manifestazione che attira nazioni tema race da tutto il mondo. Anche quest’anno saranno presenti due squadre americane, un’altra dall’Algeria, poi ancora un team sloveno, uno croato, la squadre della Norvegia e forse anche un paio dalla Grecia. Per quanto riguarda i colori italiani sarà ovviamente presente il team di del Garda, detentore del titolo assoluto del trofeo vinto nel 2014, la squadra della XII Zona Veneto e ancora Emilia Romagna, Piemonte-Lombardia-Valle d’Aosta, Calabria e Friuli Venezia Giulia.

Dodi Villani, responsabile del campo di regata. «Le barche si sfideranno in regate della durata di 14 minuti ciascuna con 4 barche contro 4. Fondamentale sarà il piazzamento ai fini della classifica. Abbiamo modificato il campo di regata che si svilupperà in orizzontale consentendo anche a tutti di seguire l’intera sfida. Un optimist tecnicamente molto alto e valido che ci auguriamo venga supportato dalle condizioni atmosferiche favorevoli».

Oltre al trofeo Marco Rizzotti, verrá assegnata la Venice international Cup per la miglior squadra straniera e la Coppa Italia per la miglior italiana. Due i premi fair play che verranno assegnati dal Panathlon Club Venezia per le squadre che si comporteranno meglio sul campo di regata e anche fuori. Il Camping Marina di Ca’Savio ospiterá tutti gli atleti e sarà la base operativa della manifestazione.

 

Lascia un commento