Optimist, il meeting del Garda verso la conclusione

Oggi finale del 33° Meeting del Garda Optimist: classifica cortissima e suspance fino all’ultima raffica per l’italiano Riccardo Sepe, attualmente ancora in testa negli juniores. testa a testa anche tra i più piccoli cadetti.

Disputate ieri 2 regate per i cadetti e una per gli juniores.

Battute finali della trentatreesima edizione del Meeting del Garda Optimist, manifestazione organizzata dalla Fraglia Vela Riva che finora ha avuto condizioni di tempo e vento davvero fantastiche. Dal punto di vista agonistico appassionante testa a testa tra i primi tre della categoria juniores (ad un punto uno dall’altro) che domani disputeranno la finalissima per decidere le posizioni finali: sempre primo il romano (CV Roma) Riccardo Sepe, al suo quarto Meeting del Garda e questa volta con la reale possibilità di vincerlo. Dovrà rimanere concentrato così come ha fatto in questi giorni e vedersela con i diretti avversari del nord Europa, il norvegese Tomasgaard e il danese Spodsberg. Tutti e tre oggi, nell’unica regata disputata con vento dagli iniziali 12 nodi ai 20 finali, hanno vinto nella propria batteria, ma domani potranno foinalmente avere il confronto diretto essendoci la finale “Gold Fleet” che riunisce i primi 136 della classifica generale dopo 7 regate. Ulteriore salto in avanti della classifica anche per Gabriele Centrone (altro laziale del circolo 3V) ora quinto assoluto e di Gaia Bergonzini (FV Malcesine), settima assoluta e prima femmina, davanti alla portacolori della Fraglia Vela Riva Giorgia Cingolani (undicesima assoluta e seconda femmina).

Per quanto riguarda la categoria cadetti a nulla è valsa la levataccia di questa mattina, dato che alle 8:30 – orario previsto di partenza in acqua – l’atteso vento da nord non è arrivato, costringendo il Comitato di regata a rimandare tutto nel primissimo pomeriggio. Fortunatamente il vento da sud inizialmente leggero e poi salito fino a raffiche molto violente e fredde, è stato sfruttato al meglio, riuscendo a far disputare ai più piccoli timonieri (9-11 anni) due belle regate. In testa sempre lo svizzero Maxime Thommen di un solo punto rispetto alla turca Arikan Okyanus, prima femmina; ottimo terzo Matteo Pecoraro della Compagnia della Vela di Venezia, in parità con il fragliotto Mattia Cesana.

Ancora una volta quindi l’ultima giornata deciderà le primissime posizioni: una festa della vela giovanile, che ha avuto anche una buona dose agonistica di alto livello, grazie sia alle condizioni di vento trovate, sia alle novità tecniche sul percorso e in partenza. Anche domani la manifestazione potrà essere seguita in streaming dalla home page della Fraglia Vela Riva: si potranno vedere le fasi salienti dell’evento con le interviste ai protagonisti fatte in diretta dall’acqua.

Classifica cadetti:
http://www.fragliavelariva.it/…/rega…/r1827-result-f3607.htm

Classifica juniores:
http://www.fragliavelariva.it/…/rega…/r1827-result-f3609.htm

Francesco Bruni si racconta, tra Optimist una Coppa America, sfumata con Luna Rossa due giorni fa:

Lascia un commento