Laser Italia Cup ad Andora: È match race tra Cosentino e Zennaro

Si è conclusa ieri la seconda giornata dell’Italia Cup Laser, organizzata dal Circolo Nautico Andora e dal Club del Mare di Diano Marina, con il patrocinio del Comune andorese. I 308 velisti, divisi tra 4.7, Radial e Standard, hanno compiuto una sola prova sulle due in programma a causa delle instabili condizioni meteo. Un vento da Nord-Est, con intensità tra i 15 e i 18 nodi ha consentito di effettuare 6 batterie con buona regolarità, poi nel primo pomeriggio è cominciato a piovere ed è calato il vento; nonostante i tentavi di posizionare un nuovo campo di regata, la pioggia è aumentata ed il vento è calato definitivamente, impedendo di effettuare la seconda prova in programma. 

Così Pierangelo Morelli, presidente del Circolo Nautico Andora: “Oggi le condizioni erano particolarmente difficili con onda formata e continui salti di vento a causa di una perturbazione in mare aperto. È stato quindi problematico riposizionare il campo di regata, ed in particolare la linea di partenza, per la seconda prova in programma che non si è potuta svolgere. Le previsioni per l’ultima giornata, domenica 15 marzo, non sono buone, con forte vento da Nord-Est (previsti fino ai 35 nodi), pioggia e onda”.

Le classifiche provvisorie vedono al comando negli Standard Enrico Strazzera (2-7-1), seguito da Davide Domeneghetti (1-9-4) e da Marco Baruzzi (13-3-2), nei Radial uomini Gianmarco Planchestainer (2-2) davanti a Davide Duchi (4-1) e Paolo Giargia (3-4) e nei Radial donne Laura Cosentino (2-1) e Silvia Zennaro (1-2), con Maelle Frascari al terzo posto (3-8). Nei 4.7, infine, primo posto per Federica Cattarozzi (2-1), secondo per Guido Gallinaro (1-3) e terzo per Ugo Zunardi (1-3).

Oggi la partenza per l’ultima giornata di regate è prevista alle ore 10: il Comitato sta valutando se far uscire le diverse classi una per volta, così da stabilire nel migliore dei modi i diversi campi di regata.

Lascia un commento