Volvo Ocean Race: Il ciclone Pam fa rinviare la partenza della quinta tappa

Gli organizzatori della Volvo Ocean Race hanno deciso di posticipare la partenza della quinta tappa da Auckland a Itajaì, in Brasile, prevista per la prossima domenica 15 marzo a causa della presenza di un sistema meteo, denominato Pam, che potrebbe trasformarsi in un “superciclone”.

Gli esperti meteo indicano che il ciclone, classificato di grado cinque, potrebbe colpire l’area e dunque gli organizzatori hanno deciso per ovvie ragioni di prudenza di rimandare la partenza di almeno 24 ore. Perciò lo start non avverrà prima delle 14 ora locale (le 2 antimeridiane in Italia) di lunedì 16 marzo, data comunque ancora da confermare.

“La sicurezza viene prima di tutto” ha dichiarato il CEO della Volvo Ocean Race Knut Frostad. “Abbiamo preso questa decisione perché non è ancora chiaro quale sarà la strada che prenderà questo ciclone tropicale. E’ insolitamente esteso ed essenzialmente è sulla nostra rotta, e quindi per ragioni di prudenza si è preferito non rischiare.”

Secondo le ultime previsioni il ciclone tropicale, denominato Pam, potrebbe generare venti fino a 200 chilometri all’ora e potrebbe rinforzarsi ulteriormente nel suo cammino verso sud. Anche se il sistema meteo non investisse direttamente la Nuova Zelanda, l’area di navigazione della flotta potrebbe essere caratterizzata da uno stato del mare pericoloso, con un moto ondoso problematico. “La nostra preoccupazione principale è proprio lo stato del mare, più che la forza del vento” ha spiegato ancora Frostad. “Le nostre barche possono resistere a un vento molto intenso, ma ci saranno onde altissime lungo la costa neozelandese e pochi punti di ridosso. Quindi non daremo il segnale di partenza prima delle 14 ora locale di lunedì. Potrebbe anche essere più tardi, dipende tutto dal movimento del ciclone.”

La New Zealand Herald In-Port Race Auckland, in programma per le 14 di sabato (le 2 in Italia) non subirà modifiche poiché le previsioni meteo indicano condizioni ottimali nel golfo di Hauraki, con vento intorno ai 20 nodi e tempo soleggiato.

Grant Calder, General Manager della tappa di Auckland ha confermato che: “La giornata di sabato si prospetta ideale, sia per chi sarà in mare che per coloro che vorranno seguire la regata da terra. Con la regata e il race village aperto continueremo ad offrire al pubblico una serie di attività per tutto il fine settimana, l’ultimo della Volvo Ocean Race 2014/15 qui ad Auckland. Il calendario prevede anche molti eventi dal vivo.” Nonostante il cambio di programma domenica il villaggio della regata vedrà comunque svolgersi la parata dei velisti e la cerimonia di passaggio delle consegne dal sindaco di Auckland a quello di Itajaì.

Gli organizzatori controllano attentamente lo sviluppo del sistema meteo e forniranno maggiori informazioni sul programma man mano che la situazione si farà più precisa. Prossimo appuntamento la conferenza stampa degli skipper, in calendario per domani venerdì 13 marzo alle 9.30 del mattino ad Auckland.

Lascia un commento