Ibrahim Bey, per disincagliare la nave è necessario svuotarla

È incagliata da lunedì scorso la Ibrahim Bey, nave cargo battente bandiera panamense, lungo il canale che dalla bocca di porto conduce allo scalo marittimo di Val da Rio, dinnanzi al Forte San Felice e al palcoscenico di Piazza Vigo a Chioggia.

7868 tonnellate di stazza appoggiate su una duna che ne ha di fatto interrotto la sua uscita verso il mare. Nella giornata di oggi sono iniziate le operazioni di alleggerimento del carico al fine consentire il rigalleggiamento dell’unità coinvolta.

Fino al termine delle operazioni di disincaglio della Motonave citata nelle premesse – fanno sapere dalla Capitaneria di Porto – è obbligatorio per tutte le unità in ingresso ed uscita dal porto di Chioggia, con GT superiore alle 2000 tonnellate, effettuare le manovre con l’ausilio di un rimorchiatore portuale con cavo voltato. Sarà inoltre obbligatorio l’impiego del secondo rimorchiatore qualora il pilota del porto, in ragione delle caratteristiche dell’unità, delle condizioni meteomarine presenti e dello stato di avanzamento delle operazioni di rimozione del galleggiante lo ritenga necessario.

Foto: ChioggiaAzzurra

Lascia un commento