In arrivo un ondata di Bora, acqua alta e neve

Da alcuni giorni si segnala acqua alta nella laguna di Venezia. Chioggia, protetta dal baby Mose fino ai 130cm, non ha avuto particolari disagi.

Giovedì però è prevista una marea che anche a causa del forte vento di Bora, potrebbe superare i 130 cm, rendendo inutile l’attivazione del sistema di protezione della città dall’acqua alta. Questo vorrebbe dire che buona parte del centro storico di Chioggia sarebbe invaso dall’acqua. Allerta quindi per chi ha attività commerciali o abitazioni a piano terra, o chi parcheggia la propria macchina nel centro storico.

A complicare il quadro della situazione la profonda bassa pressione, che la scorsa settimana ha toccato il minimo record di 971.5hPa, non si è ancora assorbita e funge da catalizzatore per le perturbazioni che partono dai freddi mari artici e scorrono lungo le coste occidentali europee per tuffarsi nel Mediterraneo.

Una nuova perturbazione interesserà la nostra regione tra mercoledi e venerdi, con abbondanti precipitazioni  saranno semplicemente piovose lungo le coste ma che in terraferma saranno nevose. Attenzione al vento forte di Bora.

Già da sabato il maltempo mollerà la presa e avremo un po’ di tranquillità almeno fino a lunedi, quando è prevista una nuova ondata di maltempo le cui caratteristiche sono ben lungi dall’essere definite.

Lascia un commento