Volvo Ocean Race: Un nuovo navigatore per Team Vestas Wind

Team Vestas Wind ha annunciato oggi che il navigatore Wouter Verbraak ha cessato di far parte del suo equipaggio della Volvo Ocean Race. Il velista olandese era presente a bordo durante l’incidente che ha portato all’incagliamento di Team Vestas Wind sulla barriera corallina di St Brandon durante la seconda tappa della Volvo Ocean Race, causando danni rilevanti alla barca.

I responsabili della squadra hanno dichiarato che il resto dell’equipaggio continuerà a lavorare aiutando nel progetto di ricostruzione della barca presso il cantiere Persico Marine di Bergamo in vista del ritorno in regata a giugno per prendere parte alle ultime due tappe dell’edizione 2014/15 del giro del mondo a vela.

In una comunicazione diffusa oggi, venerdì, il team ha reso noto che lo skipper Chris Nicholson ha lavorato sulla nuova composizione dell’equipaggio, con l’obiettivo di creare il gruppo migliore possibile in vista del ritorno in gara. Nel comunicato si legge che: “Chris Nicholson ha completato il suo rapporto e, insieme al main sponsor Vestas e al sub-sponsor Powerhouse, ha deciso che Wouter Verbraak non continuerà nel suo ruolo di navigatore a bordo di Vestas Wind. All’equipaggio andrà ad aggiungersi un nuovo navigatore, in tempo per la tappa di Lisbona e per la partenza della ottava frazione, il prossimo giugno. Team Vestas Wind vuole ringraziare Wouter e augurargli buona fortuna per il futuro.”

Verbraak, da parte sua ha dichiarato: “Sono molto triste di dover annunciare che mi è stato comunicato che non continuerò conTeam Vestas Wind. Rispetto la decisione di Chris Nicholson e auguro al team la migliore fortuna per il duro lavoro che l’attende. Avrei voluto poter aiutare la squadra a tornare in regata e contribuire al loro successo nella ulta parte della Volvo Ocean Race.

Da un punto di vista personale spero di poter presto affrontare le nuove sfide che i si presenteranno nei prossimi mesi e voglio continuare a condividere con tutti la mia passione per questo grande sport.” Ha aggiunto Verbraak. “Qualcuno recentemente mi ha detto che nella vita non contano quanti respiri si fanno, ma quei particolari momenti che ti tolgono il respiro. E mi auguro che ce ne siano molti nel mio futuro, la navigazione oceanica non è mai avara di questi momenti.

Il resto dell’equipaggio e dello shore crew continuerà a lavorare come parte integrante del Team Vestas Wind, e userà le sue capacità per co-operare con il cantiere Persico nel progetto di ricostruzione della barca e, parallelamente, continuerà a dare supporto al team durante le prossime tappe per fare in modo che Team Vestas Wind resti centrale nelle attività legate alla regata.

Team Vestas Wind è uno dei sette equipaggi che prendono parte all’edizione 2014/15 della Volvo Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio. La barca è stata protagonista di un incagliamento, lo scorso 29 novembre 2014, sull’atollo di St Brandon poco distante dall’arcipelago di Mauritius.

La barca è stata successivamente liberata e trasportata in Malesia da dove, su un cargo della compagnia Maersk Line arriverà a Genova domenica 25 gennaio e poi sarà sottoposta ai lavori di riparazione presso il cantiere Persico di Bergamo, dove sarà trasportata grazie a GAC Pindar, uno degli sponsor dell’evento.

Lascia un commento