Volvo Ocean Race: Oggi la In-port race di Abu Dhabi

Si svolgerà oggi alle ore 14 locali, le 11 italiane, la terza delle regate In-port della Volvo Ocean Race 2014/15. I sei equipaggi si incontreranno su un percorso a bastone nell’area della Corniche di Abu Dhabi, a poche centinaia di metri dal Race Village.

Le In-port series, regate costiere che precedono ognuna delle partenze di tappa e che sono pensate per fornire un ulteriore appuntamento con il pubblico dei diversi stopover, costituiscono classifica a parte ma potrebbero entrare in gioco in caso di parità finale nella classifica delle tappe. Attualmente il leader della graduatoria è Abu Dhabi Ocean Racing, con tre punti, che potrebbe sfruttare domani una maggiore conoscenza del campo di regata locale e l’esperienza di Adil Khalid il velista dell’Emirato che proprio qui ha mosso i primi passi della sua carriera velica. Inoltre il team guidato da Ian Walker, aveva vinto la In-port nella scorsa edizione della Volvo Ocean Race. Al secondo posto provvisorio con sei punti è il team olandese Brunel, guidato dal veterano Bouwe Bekking e vincitore della seconda tappa e terzi i giovani di Team Alvimedica a sette punti, con l’italiano Alberto Bolzan, che potrà mettere a frutto la sua capacità tattica sulle regate fra le boe e che era stato protagonista della prima In-port di Alicante con una emozionante vittoria che gli ha fruttato il soprannome di “Ferrari”.

A ventiquattro ore dalla partenza della terza tappa, intanto, i sei team hanno reso note le liste degli equipaggi in cui figurano alcuni cambi. Il team portacolori dell’emirato ha confermato che nella In-port e per la terza tappa imbarcherà Neal McDonald, direttore sportivo dell’Abu Dhabi Ocean Racing, che è stato sollevato dal suo ruolo a terra per salire a bordo in sostituzione dell’australiano Phil Harmer, vittima di una frattura a un polso durante l’ultima frazione. McDonald, cinquantunenne inglese, è un velista oceanico di lungo corso, avendo preso parte al suo sesto giro del mondo a vela nella scorsa edizione, nel 2011/12, a bordo del team spagnolo Telefónica. Al termine della regata aveva annunciato il suo ritiro dalla scena agonistica, ma oggi è stato chiamato a tornarvi per aiutare il team, e raggiungerà quindi il ragguardevole record di sette partecipazioni, eguagliando lo svedese Roger Nilson e lo skipper di Team Brunel Bouwe Bekking. “Abbiamo bisogno che Phil (Harmer) torni e che torni in buona forma. Penso che se guardassimo alla situazione con una prospettiva differente, se fosse l’ultima tappa ad esempio, Phil sarebbe a bordo ma dobbiamo avere un’immagine d’insieme e vogliamo che si possa ristabilire al 100%, e per ritornare al top ha bisogno di tempo. Sono felice, forse anche nervoso, a dire la verità, perché non vorrei deludere i ragazzi. D’altra parte sono contento di non fare una tappa negli oceani meridionali e che sia una tappa sola e non otto, perché si tratta di un impegno fisico notevole.”

Anche altri equipaggi hanno apportato modifiche alla composizione del gruppo a bordo in vista della terza tappa. Ricordiamo che i velisti devono essere gli stessi per la costiera e per la frazione oceanica successiva.

Così su Dongfeng Race Team guidato dallo skipper transalpino Charles Caudrelier salirà un velista “debuttante” cinese Cheng Ying detto ‘Kit’ oltre al ventitreenne australiano Jack Bouttell, che sostituiranno i compagni Jin Hao Chen (‘Horace’) e lo svedese Martin Strömberg.

In seno all’equipaggio femminile di Team SCA, la prodiera australiana Sophie Ciszek è stata purtroppo costretta a uno stop temporaneo a causa di un incidente alla schiena per il quale è anche stata sottoposta a un intervento chirurgico e che dovrà necessariamente trascorrere un periodo di riabilitazione. Secondo il piano di turnover dell’equipaggio guidato dalla skipper Sam Davies, scenderà anche Liz Wardley, mentre torneranno a bordo della barca fucsia le statunitensi Sara Hastreiter e Sally Barkow.
Come di consueto la regata In-port di Abu Dhabi verrà trasmessa in diretta internet sul sito ufficiale della regata www.volvooceanrace.com sul canale YouTube e dai media partner, con commento in lingua inglese a partire da qualche decina di minuti prima del segnale dello start.

La partenza della terza tappa è invece prevista per la stessa ora sabato 3 gennaio.

Clicca qui per vedere il percorso

 

Lascia un commento