Route du Rhum, Andrea Mura taglia il traguardo secondo

Svanito il sogno dello storico bis, Andrea Mura è arrivato secondo alla Route du Rhum, la regata da Saint Malo in Francia alle Guadalupe. La sua imbarcazione “Vento di Sardegna”, vincitrice della scorsa edizione (primo italiano della storia) è arrivata al traguardo dopo diciannove giorni di navigazione, due dopo la vincitrice nella categoria Rhum, la francese Anne Caseneuve su “Aneo”.

L’ultima impresa, il velista cagliaritano l’ha fatta resistendo al grande ritorno di Robin Knox-Johnston, il veterano della competizione, quasi ad un passo dalla barca con i Quattro mori.

Mura puntava al bis vittoria della edizione di quattro anni fa. E le cose si erano subito messo bene. Innanzitutto aveva resistito alla tempesta che aveva messo ko alcune imbarcazioni.

E poi aveva preso il comando della gara. Sino alle Azzorre, un posto che Mura non dimenticherà facilmente. Lì la bonaccia lo ha sorpreso e rallentato mentre i rivali, su altre rotte, scivolavano via.

In particolare Anne Caseneuve: la velista francese ha agguantato il primo posto. È da lì in poi non l’ha più perso, filando sull’acqua con una regolarità impressionante. La gara di Mura, finito al quinto posto, sembrava bella e terminata. Ma lo skipper non si è abbattuto. E ha provato a realizzare il miracolo. Via dalle Azzorre e via anche all’inseguimento. Con le altre barche sorpassate una ad una sino a prendersi la seconda piazza. Davanti soltanto Aneo. Troppo anche per i miracoli: Caseneuve non ha mai dato segni di cedimento. E, solitaria, è arrivata alle Guadalupe due giorni fa.

A Mura, a quel punto, non è rimasto altro che tenersi ben stretto quel secondo posto che, per come si erano messe le cose, vale tantissimo.

Fonte: Ansa

Lascia un commento