A Chioggia torna di scena la vela d’altura

 

Riprenderà domenica 16 novembre il Campionato Invernale organizzato a Chioggia dal Circolo Velico Il Portodimare di Padova in collaborazione con Darsena le Saline, sede della manifestazione. La manifestazione, senza alcun dubbio tra le più longeve di tutto l’Alto Adriatico, è giunta quest’anno alla sua trentottesima edizione.

Iniziato domenica 23 ottobre con una bellissima giornata soleggiata, temperature non troppo miti e un vento da ENE tra i 17 e i 14 nodi che ha di fatto indirizzato il comitato di regata, presieduto da GianFranco Frizzarin, alla disputa di un percorso costiero con partenza dalle dighe foranee del porto di Chioggia, prua in direzione della piattaforma oceanografica CNR e arrivo ancora una volta tra le dighe foranee per una distanza totale di circa 19 miglia.

Il line-hour se lo aggiudica il Melges 32 di Roberto Mazzuccato ‘Margherita’, che precede anche in classe 1 ‘Mind the Gap’ di Cavagnis Andrea, il nuovissimo Italia Yacht 15,98 che ha confermato tutte le aspettative e stupito per la sua velocità in navigazione a vela.

Da segnalare il metodo utilizzato dal Comitato di Regata per il calcolo delle classifiche, utilizzando un percorso costruito. “Grazie alla direzione e intensità del vento rilevata sulla linea di partenza – spiega il presidente del CdR GianFranco Frizzarin – e monitorato i dati trasmessi trasmessi dalla piattaforma a intervalli di regolari di 15 minuti fino all’arrivo, il CdR è stato in grado di costruire il percorso inserendo così salti di vento. Questo ci ha permesso di avere nella classifica il sistema di compenso a percentuale variabili e non a GPH fisso usato fino ad ora.”  Un metodo del tutto innovativo, sperimentato molto probabilmente per la prima volta che permette di avere una classifica molto più veritiera e che ha già avuto il plauso di molti professionisti e addetti ai lavori.

Ripreso dopo la tradizionale pausa dei primi di Novembre l’appuntamento era per sabato 8 quando, dopo ore di attesa in mare, il Comitato di Regata rispedisce tutti a terra per assenza di vento. Ad intrattenere i concorrenti a terra l’evento creato da Darsena le Saline con un debrifing tecnico in compagnia di Enrico Zennaro, massimo esponente della vela locale. Zennaro, reduce da una stagione che lo ha visto vincere tra gli altri un titolo mondiale Swan 60 e due titoli italiani ha illustrato quali possono essere i migliori modi di approcciare una regata e come affrontare le partenze.

La giornata di domenica ha offerto un cielo coperto e un fresco vento da Nord – Nord Est di circa 10 nodi. Due le prove disputate e classifica che vede l’exploit dell’X-41 Sideracordis di Pier Vettor Grimani con due primi. Nella classe Minialtura invece è Boomerang di Nicolò Scarpa a non sbagliare nulla con il suo veloce Platu 25 e aggiudicarsi la vetta della classifica provvisoria.

Numerosi sono i premi messi in palio dall’organizzazione: Trofeo Giorgio Scionti al 1° overall nel primo raggruppamento ORC, Trofeo Gianmaria Pulina al 1° overall nel secondo raggruppamento ORC, Trofeo Sergio Palmi Caramel al socio PortodiMare che ha ottenuto i migliori risultati nella stagione, Trofeo Giancarlo Pagan al miglior equipaggio delle scuole di vela e il Trofeo Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco.

La regata della classe minialtura potrà essere seguita attraverso il servizio di tracciamento GPS offerto da Project Geosinertec. Ad ogni imbarcazione verrà consegnato un dispositivo in grado di tracciare rotta, velocità e posizione. Collegandosi al sito www.geost.it sarà quindi possibile vedere la regata in real time.

Media partner della manifestazione è invece il portale online  velaveneta.it, sito internet dedicato al panorama velico del Nord-Est.

Partner del Circolo Velico Il Portodimare per il Campionato Invernale sono la Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco, WD 40, New Company – Piz Buin, Pagliarin Carni Equine e Tortellini Dalì.

Clicca qui per la classifica 1 prova Minialtura
Clicca qui per la classifica 2 prova Minialtura
Clicca qui per la classifica generale ORCi
Clicca qui per la classifica generale IRC

 

Lascia un commento