Campionato Invernale: A Chioggia in testa Sideracordis e Boomerang

 

Weekend di regate a Chioggia con la trentottesima edizione del Campionato Invernale, organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare in collaborazione con la Darsena le Saline, che riprende dopo la tradizionale pausa di inizio Novembre.

Si riparte dopo la prova costiera e con il debutto nel fine settimana per la classe minialtura, il cui start era stato posticipato di un paio di settimane per dar modo agli equipaggi e agli armatori di recuperare dopo i danni subiti in occasione del forte vento che si è abbattuto sulla zona a metà ottobre.

Nessuna prova nella giornata di sabato quando, dopo ore di attesa in mare, il Comitato di Regata rispedisce tutti a terra per assenza di vento. Prima di salutarsi e darsi l’appuntamento al giorno successivo però Darsena le Saline offre a tutti i concorrenti la possibilità di partecipare ad un debrifing tecnico con Enrico Zennaro. Un occasione per conoscere il giusto modo di approcciare una regata, come affrontare le partenze e molte esperienze relative alla sua stagione agonistica che lo hanno visto vincere un titolo mondiale e due italiani.

La giornata di domenica offre un cielo coperto e un fresco vento da Nord – Nord Est di circa 10 nodi. Due le prove che il comitato di regata riesce a portare a termine e classifica che vede l’exploit dell’X-41 Sideracordis di Pier Vettor Grimani con due primi. Nella classe Minialtura invece è Boomerang di Nicolò Scarpa a non sbagliare nulla con il suo veloce Platu 25 e aggiudicarsi la vetta della classifica provvisoria.

Le classifiche

Clicca qui per la classifica 2 prova ORCi
Clicca qui per la classifica 3 prova ORCi
Clicca qui per la classifica 2 prova IRC
Clicca qui per la classifica 3 prova IRC
Clicca qui per la classifica 1 prova Minialtura
Clicca qui per la classifica 2 prova Minialtura
Clicca qui per la classifica generale ORCi
Clicca qui per la classifica generale IRC

Clicca qui per rivedere il tracking della classe minialtura fornito da GEOSinertec

Foto in evidenza: dal web

 

Lascia un commento