Nautica: Ranucci (PD), in Italia dà lavoro più della Fiat

 

L’industria nautica, in Italia, da’ lavoro a oltre 18.000 persone. Più della Fiat. Con l’indotto, il settore arriva a creare ben 80 mila posti. Un Marina turistico genera complessivamente 90 posti di lavoro“. Ad affermarlo è il senatore del Pd Raffaele Ranucci, relatore del Ddl delega al governo per la riforma del codice della nautica.

La Nautica italiana – prosegue Ranucci – non è solo un patrimonio della cultura nazionale, un vanto dell’industria manifatturiera, un emblema del Made in Italy. Non è più un mondo lussuoso di cui fanno parte piccole elite, dato che appassiona oltre un milione di italiani. E’ una risorsa economica e occupazionale per il nostro Paese. E’ uno di quei pochi settori che ci vedono leader nel mondo e sui quali dobbiamo puntare“.

La delega al governo per la riforma del settore – spiega Ranucci – interviene sullo snellimento burocratico e amministrativo, piano fondamentale per ridare slancio al settore. Ma l’obiettivo deve essere ancora più ambizioso. Dovremmo puntare a fare del nostro Paese la base della nautica mondiale, facendo concorrenza agli inglesi, ai francesi e persino ai belgi”. “Rilanciamo il leasing nautico – conclude – risolviamo l’annoso contenzioso sull’aumento dei canoni demaniali anche alle concessioni marittime del diporto già in essere, che ha fatto saltare i business plan delle aziende e si è scaricato sulla clientela. Queste sono le priorità

 

Lascia un commento