Andrea Stella allo Yacht Club Verona

Si svolgerà mercoledì 29 ottobre dalle ore 20 presso la sala conferenze della 3^ Circoscrizione di Verona, in via Brunelleschi 12, vicino allo Stadio Bentegodi la serata organizzata dallo Yacht Club Verona in collaborazione con Go Sail.

L’appuntamento è con Andrea Stella, presidente dell’Associazione ‘Lo spirito di Stella’, Onlus nata nel 2003 attorno all’esperienza del primo catamarano privo di barriere architettoniche “Lo Spirito di Stella”. L’imbarcazione rappresenta la realizzazione di un sogno personale di Andrea Stella: tornare a navigare nonostante la sedia a rotelle.  Andrea Stella nell’agosto del 2000 si trovava a Miami (Florida) per un viaggio-premio per la Laurea in Giurisprudenza conseguita poche settimane prima. Una sera, nel tornare a riprendere l’auto da un parcheggio inserito in una strada privata, scopre tre malviventi intenti a rubare il mezzo. Ha appena il tempo di scorgerli che uno dei tre, pur non minacciato, gli punta una pistola contro e lo colpisce con due pallottole ferendolo al fegato e ad un polmone. Stella trascorre 45 giorni in bilico tra la vita e la morte. Si riprende ma al risveglio deve ricostruire la propria esistenza da una sedia a rotelle per la lesione che una delle pallottole ha provocato alla colonna spinale.
Ripresosi dal tragico episodio Stella coltiva il sogno di tornare a navigare come in passato ma prende atto che al mondo non esiste un’imbarcazione nella quale una persona disabile possa essere autonoma sia per le esigenze personali sia per partecipare alle manovre veliche.

Con il fondamentale supporto della propria famiglia trova il modo di far realizzare il catamarano grazie anche alla collaborazione di numerose persone che si sono prestate per realizzare questo sogno. Quando ormai mancano poche settimane all’uscita dell’imbarcazione dal cantiere nasce la constatazione che anima oggi l’Associazione: “Se abbiamo reso usufruibile, comodo e funzionale un mezzo tradizionalmente inaccessibile perché non utilizzare la stessa filosofia progettuale per migliorare gli standard di accessibilità delle nostre città, degli edifici e dei mezzi di trasporto? Perché in sintesi non si possono realizzare progetti integrati che consentano a tutti, indipendentemente da handicap o da limitazioni, di vivere meglio?

Un progetto che tiene conto delle esigenze di tutte le persone è un vantaggio per tutti perché quanto viene realizzato ha standard qualitativi superiori. Nel 2004 Andrea Stella, accompagnato anche da velisti del calibro di Giovanni Soldini e Mauro Pelaschier, è tornato a Miami a bordo del suo catamarano partendo da Genova. Attualmente l’Associazione cura numerosi progetti che vanno dall’attività velica gratuita dedicata a persone disabili ad una campagna concreta di sensibilizzazione per l’abbattimento fisico e culturale delle barriere architettoniche con incontri nelle Università e la promozione di un concorso internazionale di idee.

Nell’occasione Andrea racconterà un po’ di novità sulla sua attività e sull’attività che il suo catamarano svolgerà quest’inverno nelle acque dei Caraibi grazie alla collaborazione di Andrea Farina, che ne assumerà il comando.

Un’occasione per sognare un po’, adesso che sembra sia arrivato l’Autunno.

Clicca qui per scaricare la locandina

In allegato la locandina della serata.

Lascia un commento