Campionato Italiano Ufo 28, oggi a Monfalcone il via alle regate

Si sono da poco concluse le regate monotipi della Settimana velica internazionale organizzate dallo Yacht Club Adriaco. Giornate stupende con vento di maestrale dai 6 ai -10 Knts, per il giusto allenamento prima del campionato italiano di classe Ufo 28.

Cinque prove con sette Ufo in acqua. La classifica finale vede primeggiare Cattivik, con Furio Benussi in gran spolvero alla tattica, con 6 punti. Dietro a 7, un combattivo Bandito, con Gianfranco Noe’ sempre attento, terzo Goofy dei fratelli Perelli a 10. Quarte le ragazze del Poison, molto brave con 15 punti che superano di un punto i ragazzi del Don Chisciotte. Seguono con 24 punti gli Ufology’s boy, chiude la classifica Re Nero sempre davanti alla prima bolina.

Tornando al Campionato Italiano saranno ben 13 le imbarcazioni al via in questa kermesse.

In arrivo dal Lago di Garda Spinello e Baraimbo che grazie all’intercessione di un sempre disponibile Franco deganutti, e ad una splendida disponibilità dell’amico Giampaolo Pisa e di Zeno Razzi, sono arrivati nel golfo per essere piu’ competitivi possibile. (Una formula molto interessante, da osservare perchè se funzione si potrebbe estendere ad altre barche “dormienti”)

Sulla barca blu spinello imbarcato il “peso morto” segretario di classe, ci sono 6 ragazzini terribili delle squadre agonostiche veneziane, tutti in arrivo dai 420, feva, laser ecc. Il baraimbo invece sarà utile ad un equipaggio gia’ collaudato che ha dato del vero filo da torcere al Campionato scorso, al timone sarà l’ottimo Jacopo Cunial.

Il nero “Cattivo” sara guidato dal buon Tomsic ma alla tattica una faccia conosciuta nel mondo ufo: Benussi, poi Goofy con Piero Perelli, Poison con Giulia Pignolo, Ufology con Roberto Ostuni, Don Chisciotte con Davide Bivi, Canaglia con Alex Peresson, una Chiara Calligaris in gran spolvero che con l’inossidabile Gianfranco Noe’ faranno coppia sul bandito, mattatore dell’estate assieme all’alien che per l’occasione cede la barra al plurititolato Enrico Zennaro che arriva dagli ultimi mondiali Swan 60 e la vittoria in casa a ChioggiaVela ed infine re nero con Maurizio Planine.

Equipaggi da mondiale per un campionato organizzato suberbamente dalla SVOC di Monfacone che ha voluto strappare a trieste l’esclusività dell’organizzazione degli ultimi eventi UFO.

Mercoledì le stazze, oggi alla partenza della prima prova.

Lascia un commento