Marco Zennaro si aggiudica la terza tappa dell’Italia Cup Laser di Ancona

Ancora un grande successo per il Circolo della Vela Mestre con la vittoria di Marco Zennaro nella classe Radial alla terza tappa dell’Italia Cup Laser di Ancona.

Ben 240 i laseristi, provenienti da tutta Italia, che sono giunti ad Ancona per partecipare a questo evento nazionale.

Giovedì26 settembre è stata la prima giornata di regata con due prove disputate; due prove molto tecniche con vento costante tutto il pomeriggio attorno agli 8/10 nodi ma con una corrente e mare formato che hanno fatto da protagonisti rendendo le partenze piuttosto difficili.

Nella classe Radial, la più numerosa con 121 iscritti, è stata una grande giornata per Marco Zennaro, del Circolo della Vela Mestre, autore di due primi posti che si è subito posizionato così in vetta alla classifica provvisoria.

Nella giornata successiva, un vento incostante inizialmente attorno ai 7/8 nodi, è poi diminuito in modo significativo consentendo la realizzazione di una sola prova per la flotta Standard, una flotta Laser 4.7 ed una flotta Laser Radial. Per le altre due flotte, una Laser 4.7 ed una Radial, il Comitato è stato costretto all’annullamento della prova in corso.

L’assenza totale di vento ha in seguito impedito lo svolgimento delle prove previste per l’ultima giornata di Domenica 29 settembre.

L’Italia Cup si è conclusa così con tre prove valide per la flotta Standard e due prove per le flotte Radial e Laser 4.7.

Nella classe Radial  Marco Zennaro è così il vincitore assoluto di questa Italia Cup che rimarrà nella memoria per la sua particolare difficoltà tecnica.

Soddisfazione anche per gli altri atleti come Isacco Di Gregorio che, dopo una prima prova difficile, ha dimostrato un brillante recupero con un terzo posto nella seconda prova ed un quarto posto nella terza prova (seppur annullata dal Comitato).

Lo stesso dicasi per Pietro Padoan che, dopo un trentaseiesimo nella prima prova, ha recuperato con un tredicesimo nella seconda ed un bellissimo terzo posto nella terza prova, purtroppo annullata anche per lui.

Nota di merito anche per i due giovani dei 4.7, Giovanni Massaria che con un ottavo nella seconda prova ha confermato la sua crescita tecnica e conquistato un venticinquesimo assoluto, e per Giorgio Cagliari che, con un diciannovesimo ed un sedicesimo, ha concluso al trentaduesimo assoluto, su un totale di ben 80 partecipanti.

Lascia un commento