Mondiale Classi Olimpiche: Bissaro-Sicouri spiccano il volo

Vento forte e spettacolo eccezionale anche oggi, nella settima giornata di regate dei Campionati Mondiali ISAF delle Classi Olimpiche, la manifestazione di vela più importante nell’anno che ha riunito nel Nord della Spagna più di 1250 velisti provenienti da tutto il mondo, a caccia dei titoli iridati delle dieci classi che formano il programma olimpico e dell’allocazione del 50 per cento dei ticket per i Giochi di Rio de Janeiro 2016.

Una giornata caratterizzata, appunto, dal vento forte – tra i 20 e i 25 nodi d’intensità: una vera manna per l’organizzazione, che è riuscita a recuperare la maggior parte delle regate perse nei giorni scorsi – e dalla doppietta tutta “orange” nelle classi Laser Standard e Laser Radial, che oggi hanno disputato le loro Medal race valide per l’assegnazione dei titoli Mondiali, i primi assegnati nel corso di questo evento, vinti dagli olandesi Nicholas Heiner e Marit Bouwmeester

Sorride anche l’Italia, che ottiene ufficialmente la qualifica per le Olimpiadi di Rio de Janeiro anche nelle classi RS:X maschile ed RS:X femminile, dopo averla ottenuta nei giorni scorsi nei Laser Standard e Radial. E sorridono Bissaro-Sicouri (Nacra 17), Tita-Cavalli (49er), Flavia Tartaglini (RS:X), Sivitz Kosuta-Farneti (470 M) e Michele Paoletti (Finn), protagonisti di questa giornata ricca di vela e di regate che ancora una volta, come già avvenuto nei giorni scorsi, ha attirato migliaia di entusiasti spettatori sul lungomare di Santander, ammaliati dall’unico, e inimitabile, spettacolo delle classi olimpiche.

Con due primi e un terzo posto di giornata, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono gli assoluti protagonisti del giorno e risalgono fino alla quarta posizione della classifica generale del catamarano misto Nacra 17 (9-17-1-3-1 i parziali): un bel riscatto, dopo un inizio difficile, per l’equipaggio numero uno della ranking mondiale di categoria. Bene anche Lorenzo Bressani e Giovanna Micol, 13mi (3-8-16-11-4), mentre Federica Salvà e Francesco Bianchi sono 21mi e Francesco Porro-Caterina Marianna Banti, oggi in giornata positiva con un bel 6-7 nelle due prove finali, sono 25mi. Questi quattro equipaggi, da domani, sono tutti in Gold, mentre Davide Bondì e Alessandra Angelini passano in Silver.

Foto: Fabio Taccola ©

Lascia un commento