Rolex Swan Cup: classifica corta e giochi ancora aperti

 

Classifiche corte e giochi apertissimi al termine del penultimo giorno della Rolex Swan Cup, la manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il title sponsor Rolex, dedicata alle imbarcazioni del cantiere finlandese Nautor’s Swan. Dopo un’intensa giornata di regate Wohpe si mantiene al comando degli Swan 60, Berenice Bis e Yasha guidano gli Swan Maxi e i Grand Prix, Shirlaf è leader dei Classic, mentre Earlybird e Natalia sono al vertice rispettivamente delle classi one design Swan 45 e Swan 42. L’evento, che ospita anche il campionato mondiale della Classe Swan 45, si conclude domani, domenica 14 settembre.

Le tre regate a bastone completate oggi dalla flotta Swan 60 hanno confermato il primato di Wohpe di Roberto Lauro, che continua a guidare la Classe dal primo giorno. Non mollano la presa però né il team francese di Arobas, secondo in classifica, né quello russo di Bronenosec, che occupa il terzo gradino del podio provvisorio con lo stesso punteggio dei francesi. I soli tre punti di vantaggio di Wohpe sugli inseguitori lasciano presagire un gran finale.

In questa giornata caratterizzata da vento leggero in continua rotazione, le divisioni Swan Maxi, Grand Prix e Classic sono partite per un percorso che le ha portate ad attraversare il canale tra la costa e l’arcipelago, passando per lo stretto di Capo Ferro e lasciandosi a sinistra la Secca di Tre Monti. I Grand Prix e i Classic hanno poi girato una boa davanti a Spargi prima di tornare indietro , mentre i Maxi hanno doppiato l’isola per poi rientrare.

Nella divisione Swan Maxi prende il comando di una classifica cortissima lo Swan 80-101 Berenice Bis dell’italiano Marco Rodolfi che sale in cattedra davanti al britannico Swan 82 Nikata, vincitore della costiera di oggi. Scende in terza posizione, ma a pari punti con Nikata, l’equipaggio americano di Selene, oggi arrivato settimo.

Marco Rodolfi, armatore e timoniere di Berenice Bis, commenta la regata: ”È stata una giornata faticosa, le condizioni non erano facili perché il vento continuava a girare, ma l’equipaggio ha fatto un lavoro eccezionale rimanendo concentrato tutto il giorno. La distanza in classifica tra la flotta si sta accorciando e i giochi sono ancora assolutamente aperti. Noi siamo pronti, daremo il massimo come sempre e non vediamo l’ora di combattere per il gran finale.

I risultati della regata odierna riflettono la classifica provvisoria dei Gran Prix, che rimane invariata con lo Swan 56 giapponese Yasha di Yukihiro Ishida alla guida, tallonato dallo Swan 53 Music di James Blakemore e dallo Swan 441 Best Buddies. Con solo tre punti di distacco tra il primo e il terzo classificato, nella finale di domani può succedere di tutto.

La battaglia è accesissima anche in testa ai Classic di Sparkman & Stephens, dove i primi due classificati, Shirlaf e Cisne, si presentano all’ultima prova con lo stesso punteggio. Oggi tra i due l’ha spuntata lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini – primo a tagliare il traguardo e secondo in tempo compensato – che ha costretto lo Swan 43 Cisne a retrocedere in seconda posizione. Novità sul podio: l’ingresso al terzo posto di Finola, lo Swan 36 britannico di Chris Frost, vincitore della regata odierna.

Si contendono fino all’ultimo la leadership della Classe Swan 45 i tedeschi Earlybird e Elena Nova, oggi impegnati insieme al resto della flotta in tre bastoni. Resiste al primo posto, sempre con un solo punto di vantaggio, il team di Earlybird di Christian Nagel e Hendrik Brandis che domani dovrà lottare nel testa a testa finale con l’equipaggio di Christian Plump, a bordo del suo Elena Nova. Con il secondo posto ottenuto nella sesta regata, entra in classifica in terza posizione l’olandese No Limits.

Nella Classe Swan 42 prende il largo il team rumeno di Natalia che a conclusione di un’ottima giornata – una vittoria e due secondi posti nei tre bastoni disputati – siede comodamente al primo posto con 12 punti di vantaggio sul secondo classificato, l’americano Mahalo. In terza posizione, con un punto di distacco, Magical Mystery Tour di Edward Leask.

Al rientro dalla regata gli equipaggi sono stati accolti dal consueto refreshment in Piazza Azzurra in attesa di divertirsi questa sera al Crew Party organizzato da Rolex presso il Colonna Resort di Cala Granu. Domani, domenica 14 settembre, la flotta è attesa sulla linea di partenza alle 11.30 per l’ultimo giorno di regate. A seguire, la cerimonia di premiazione ospitata in Piazza Azzurra chiuderà questa diciottesima edizione dell’evento.

Per i risultati completi e le foto della regata visitare il sito YCCS. L’entry list e il programma completo dell’evento sono disponibili sui siti www.yccs.comwww.regattanews.com e www.nautorswan.com. Notizie riguardo l’evento saranno pubblicate sul profilo Twitter dello YCCS @YCCSPortoCervo (#RolexSwanCup).

Foto: yccs.it

 

Lascia un commento