Campionati Mondiali Classi Olimpiche: Floridia e Zennaro entrano in Gold Fleet

 

Una leggera ma persistente foschia, qualche goccia di pioggia e un vento molto instabile come intensità e direzione, hanno caratterizzato la seconda giornata di regate dei Campionati Mondiali Classi Olimpiche 2014, in corso di svolgimento a Santander, nel Nord della Spagna. In acqua oggi, distribuite su quattro campi di regata, le classi Laser Standard (147 barche), Laser Radial (120) ed RS:X, sia maschile (96 tavole) che femminile (60), alle prese con un vento che dagli iniziali 12 nodi d’intensità, è calato nel corso della giornata tanto da costringere il Comitato di regata ad annullare le ultime regate dell’RS:X maschile. Programma rispettato, invece, per le altre classi, che sono rientrate a terra nel tardo pomeriggio al termine di una sessione di vela lunga e impegnativa.

Due, come da programma, anche le prove disputate dai Laser Standard e Laser Radial, che portano a quattro il totale delle regate archiviate nell’arco di due giorni. Tra gli Standard, che hanno nel brasiliano Robert Scheidt il leader della classifica, Giovanni Coccoluto è 14mo (1-9-36-13), Francesco Marrai 30mo (25-19-3-13), con un buon terzo nella prima prova del giorno, e Alessio Spadoni 33mo (12-17-15-10). Da domani, saranno tutti e tre in Gold fleet (i migliori 50), mentre Marco Gallo ed Enrico Strazzera passano in Bronze.

Tra i Radial, invece, vanno in Gold Joyce Floridia, che guadagna tre posti ed è 12ma (5-9-11-20), e Silvia Zennaro 27ma (16-3-22-22), mentre Laura Cosentino (68ma) e Martha Faraguna (80ma) sono in Silver.

Il video del Day 2

 

Lascia un commento