Volvo Ocean Race, parla Bolzan: “Non Vedo l’ora”

 

“Sono pronto, sono carico e pieno di energia. Voglio partire”. Alberto Bolzan, friulano, 32 anni, primo italiano dal 2008 a tornare alla Volvo Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio, è ad Alicante per le ultime fasi di preparazione in vista della partenza della prima tappa verso Città del Capo in programma l’11 ottobre.

“Qui c’è una fortissima energia sulle banchine – dice l’atleta nel corso di un collegamento telefonico con la stampa internazionale -. Tutti hanno lavorato molto bene nelle ultime settimane. Ora siamo pronti e non vediamo l’ora di mettere la prua in oceano. Per quanto mi riguarda la Volvo Ocean Race è un sogno che si realizza. Ho cominciato a navigare da piccolissimo e ricordo che da ragazzino leggevo sulle riviste le storie di questo grande evento sportivo“. “Per me è fantastica questa prima esperienza al giro del mondo con questo particolare equipaggio (team Alvimedica, bandiera turco-americana, l’ equipaggio più giovane in gara). Essere in un gruppo dove tutti hanno più meno la stessa età è bellissimo perchè abbiamo tutti la stessa motivazione, la stessa voglia di mostrare al mondo cosa sappiamo fare. E’ una grande opportunità“.

Da questa edizione si disputa con barche rigorosamente monotipo e saranno sette i team sulla linea di partenza, tra cui uno completamente femminile, Team SCA,  evento che non accadeva dal 2001.

Con questi nuovi monotipi – prosegue Bolzan – la regata è più tirata. Si è sempre in gruppo. Alcuni potrebbero pensare che la regata consista nel partire mettere a posto le vele a arrivare al traguardo. Ma non è affatto così. Invece bisogna sempre spingere al massimo. Avendo tutti la stessa barca, le stesse vele e la stezza attrezzatura sarà l’equipaggio a fare la differenza. E sarà interessante vedere quali saranno le scelte vincenti di ogni equipaggio: le vele, la rotta, la navigazione. Per me sarà molto interessante e penso che questa sfida risponderà in pieno alle mie aspettative…”.

Alla domanda su come la sua famiglia viva questa sua avventura Bolzan risponde: ”Tutti i miei familiari e amici sono felici perchè sanno quanto io ci tenga, sanno che è il mio sogno e mi sostengono pienamente”. Nel corso del collegamento, il general manager della Volvo Ocean Race Knut Frostad ha confermato che diversi gruppi italiani stanno lavorando per essere sulla linea di partenza alla edizione successiva, quella del 2017, un’ipotesi auspicata anche da Bolzan: ”l’ Italia ha una buona tradizione per la vela in generale. Abbiamo tanti campioni e ottimi velisti in classi diverse. E sarebbe bellissimo avere un team italiano anche al giro del mondo in equipaggio. Spero il più presto possibile”.

Fonte: Ansa

 

Lascia un commento