Maxi Yacht Rolex Cup, la situazione alla vigilia del gran finale

 

Manca ancora un giorno alla conclusione della Maxi Yacht Rolex Cup & Mini Maxi Rolex World Championship, la manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con l’IMA (International Maxi Association), ma Firefly (Supermaxi), Highland Fling (Maxi) e Lupa of London (Mini Maxi Racing/Cruising) possono già iniziare a festeggiare la vittoria matematica nelle rispettive divisioni. Giochi ancora aperti invece per i Mini Maxi, con Alegre che domani cercherà di difendere la sua posizione per aggiudicarsi il titolo mondiale della classe. Anche Y3K (Wally) e Lionheart (J Class), in testa alle loro divisioni, dovranno dare il tutto per tutto nel rush finale per garantirsi il trionfo.

Per la giornata di oggi, caratterizzata da un leggero maestrale, il Comitato di Regata ha deciso di far disputare una regata costiera a tutte le divisioni – 23 miglia per i Mini Maxi Racing/Cruising, leggermente più lunga per il resto della flotta – che ha toccato Mortoriotto, la Secca di Tre Monti, Capo Ferro e l’Isola dei Monaci

Nella flotta Mini Maxi, con la vittoria di oggi, Alegre di Andres Soriano consolida il suo primo posto in classifica e allunga la distanza sugli avversari portandosi a un passo dal titolo mondiale. Non molla la presa, però, l’equipaggio di Robertissima III che rimane stabile in seconda posizione davanti a Rán 5, oggi in giornata negativa con un sesto posto, e che nella finale di domani si giocherà il tutto per tutto.

John Kostecki, tattico a bordo di Alegre, commenta la regata di oggi: “Abbiamo fatto una buona partenza e abbiamo navigato bene nella prima bolina arrivando per primi alla boa e cercando di coprire Robertissima. È stata una regata abbastanza semplice perché fatta soprattutto di bordi al lasco quindi non ci sono state scelte tattiche difficili. Domani è un altro giorno, faremo del nostro meglio“.

Battaglia serratissima sul podio provvisorio dei Wally con Y3K del socio YCCS Claus-Peter Offen che riconquista il primo posto della classifica a pari punti, però, con il francese J One. Siede sul terzo gradino, con un solo punto di distacco, Magic Carpet 3 di Sir Lindsay Owen Jones. Appuntamento dunque rimandato a domani per un gran finale che premierà una di queste tre barche. Soddisfazione oggi per Ryokan 2 che si aggiudica la vittoria della divisione.

La vittoria di oggi garantisce all’equipaggio dell’olandese Firefly la vittoria matematica nella divisione Supermaxi. Lo sloop Inoui sarà premiato domani come secondo classificato davanti al 36 metri Viriella.

Giochi chiusi anche per i Maxi, con Highland Fling – il veterano di Coppa America Peter Holmberg alla tattica – che firma la vittoria con quattro risultati utili su quattro. Seguono in classifica lo Swan 90 Odin e il 29 metri britannico Bristolian.

L’armatore di Highland Fling, Sir Irvine Laidlaw, è soddisfatto della giornata: “Abbiamo avuto un vento fantastico oggi. È stata una bella sorpresa perché stamattina la brezza era molto leggera e non eravamo sicuri di farcela a regatare. Invece è stata una regata bellissima e molto divertente. Domani tutto dipenderà dal vento“.

Trionfa nella categoria dei Mini Maxi Racing/Cruising il britannico Lupa of London di Jeremy Pilkington che con la vittoria odierna conquista il primo gradino del podio davanti al team russo di Bronenosec, in seconda posizione, e al francese Arobas.

Sempre più avvincente la lotta tra le imbarcazioni classiche della J Class con Lionheart che è riuscito a scalzare Rainbow dalla vetta della classifica, grazie alla vittoria odierna in tempo reale e compensato. Tra i due, però, un solo punto di distacco – così come tra Rainbow e il terzo classificato Ranger – che renderà la finale di domani sicuramente entusiasmante.

Al rientro dalla regata i team si sono radunati in Piazza Azzurra per il consueto refreshment in attesa del Crew Party in programma questa sera presso il Colonna Pevero Hotel. Domani, sabato 6 settembre, ultimo giorno di regate, l’appuntamento è per le ore 11.30 con 7/8 nodi di maestrale. Mini Maxi Racing, Wally e J Class saranno impegnati regate a bastone, mentre Supermaxi, Maxi e Mini Maxi Racing/Cruising affronteranno un altro percorso costiero.

 

Lascia un commento