Volvo Ocean Race: Team Vestas Wind investe su esperienza e giovinezza

 

Team Vestas Wind guidato dallo skipper Chris Nicholson debutterà nella Volvo Ocean Race 2014/15 con meno tempo di preparazione dei suoi concorrenti ma ha messo insieme un equipaggio forte, fatto di grandi esperti e giovani pieni di energia, per rispondere alla grande sfida. Fra cui anche una “vecchia conoscenza” della vela italiana, Maciel Cicchetti.

Lo skipper australiano potrà dunque contare su velisti di grande esperienza, inclusi i neozelandesi Tony Rae e Rob Salthouse che hanno già corso la Volvo Ocean Race ben sette volte, come spina dorsale del gruppo che è stato annunciato oggi. Oltre alla coppia di veterani, altri due atleti conoscono bene il “campo di gioco”: il navigatore olandese Wouter Verbraak e il primo argentino confermato a questa edizione giro del mondo Maciel Cichetti, molto conosciuto anche in Italia dove risiede e per aver fatto parte di numerosi equipaggi italiani, sia in Coppa America che in altre classi. Chris Nicholson però avrà anche a disposizione molto giovane talento, con il ventitreenne australiano Tom Johnson che andrà ad aggiungersi alle due “matricole” danesi Nicolai Sehested e Peter Wibroe. Completerà il team l’irlandese Brian Carlin nel ruolo di Onboard reporter che avrà il compito di raccontare da bordo la regata di Team Vestas Wind. Il team danese ha ufficializzato la sua partecipazione solo il mese scorso, a meno di sei settimane dall’inizio della dodicesima Volvo Ocean Race previsto per il 4 ottobre con la disputa della In-port race di Alicante. Avevamo bisogno di un gruppo con tanti velisti che sapessero esattamente cosa è la Volvo Ocean Race, persone che potessero entrare in gioco subito e rendere il team competitivo nel minor tempo possibile.” Ha spiegato lo skipper Chris Nicholson. “E avevamo anche bisogno di un gruppo che sapesse amalgamarsi velocemente perché in questa edizione più che mai, la regata sarà basata sul lavoro di squadra e sulla capacità di fare scelte condivise. Credo di essere riuscito a ottenere proprio quel mix di grande esperienza con Trae (Rae), Salty (Salthouse) e me stesso e giovani che sono pronti ad apprendere da noi, come Nicolai Sehested e Peter Wibroe. Abbiamo cominciato a lavorare insieme da poco, ma le cose stanno prendendo la forma giusta. Il core business di Vestas si basa sull’affidabilità, la semplicità e la collaborazione e sono proprio questi i valori che stiamo cercando di raggiungere in seno all’equipaggio. Se riusciremo a mostrare queste qualità nel corso della regata, sotto pressione, riusciremo anche a fare bene.”

Cosa succede al resto della flotta?

Dongfeng Race Team – Da quattro a sei, Dongfeng ha aggiunto due ulteriori velisti cinesi al gruppo. Kong Chencheng (Kong) e Liu Xue (Black), infatti, sono tornati entrambi a far parte dell’equipaggio dopo essersi originalmente ritirati. Lo skipper francese Charles Caudrelier pensa di inserirli nel gruppo a rotazione nel corso della regata. Sia Kong che Xue avevano dato forfait nelle fasi iniziali della selezione pensando il progetto fosse troppo duro, ma poi il richiamo della Volvo Ocean Race ha fatto cambiar loro idea e il team manager Bruno Dubois è stato felice di riaccogliere i due atleti di talento. Black ha spiegato così la sua decisione di tornare: “Un velista della Volvo Ocean Race deve essere un uomo di squadra, determinato e forte. Ed è questo che voglio diventare.”

Team Brunel – Lo skipper Bouwe Bekking non ha nascosto la sua soddisfazione all’arrivo ad Alicante, la sua è stata la prima barca a raggiungere il porto di partenza, lo scorso venerdì poco prima di mezzanotte. Dopo una navigazione di quattro giorni dalla base di Lanzarote, Bekking ha detto che tutto andava bene, sia per la barca che è stata sottoposta a alcuni lavori di manutenzione di routine, che con gli uomini. Il team di bandiera olandese ha anche confermato il nome dell’Onboard reporter Stefan Coppers, la cui ambizione di partecipare al giro del mondo nacque molto tempo fa. “Nel 2006 la regata fece tappa a Rotterdam. In banchina incontrai l’addetto stampa di Team ABN AMRO, Yvo Janssen, gli dissi di chiamarmi in qualsiasi momento in caso avesse avuto bisogno di un Onboard reporter. E, quello che otto anni fa era solo un sogno, oggi è diventato realtà.”

Team SCA – Le ragazze del team femminile questa settimana hanno scambiato vita di bordo con vita da regine, grazie alla visita della principessa Vittoria di Svezia alla loro base di Stoccolma. Ma non sono state solo chiacchiere e fotografie. Nella visita di oltre un’ora la Principessa si è anche messa alla prova con il verricello. “E’ stato bello poterla far entrare nel nostro mondo e poterla incontrare di persona” ha detto Dee Caffari “Ed è fantastico averla come madrina per la regata.” Team SCA ha anche annunciato che la società Accenture sarà partner digitale per tutti i nove mesi del giro del mondo, fornirà consulenze di analisi e marketing interattivo per migliorare l’immagine del team presso il pubblico mondiale attraverso diversi canali digitali.

Team España – Dopo aver concluso la Round Britain and Ireland race al secondo posto, gli spagnoli hanno raggiunto la loro base di Sanxenxo in Galizia prima del trasferimento verso Alicante, dove tutta la flotta si ritroverà entro l’8 settembre. Malgrado l’equipaggio completo non sia ancora stato ufficializzato Xabi Fernández ha espresso massima fiducia. “Siamo un team forte” ha detto in occasione del saluto di arrivederci del sindaco di Vigo. “L’idea è di avere un gruppo un po’ più esteso che nella scorsa edizione e di ruotare i componenti dell’equipaggio in un modo nuovo rispetto all’altra volta. Potrebbe essere molto positivo.”

Team Alvimedica – L’equipaggio a guida nordamericana è anche in trasferimento verso Alicante, avendo lasciato la costa inglese a tarda notte lo scorso martedì dopo la conclusione della Round Britain and Ireland Race. Con il 4 ottobre sempre più vicino, Matt Noble l’ultimo componente del team ingaggiato ,si è detto molto euforico in vista della prima tappa verso il Sudafrica. “Analizzando il percorso, le tue tappe che ho voglia di fare sono la prima, da Alicante a Città del Capo e quella da Auckland a Itajaí. Non sono tante le persone al mondo che possono dire di aver navigato attraverso tutto l’oceano Antartico.”

Abu Dhabi Ocean Racing – Ian Walker e il suo equipaggio si stanno godendo alcuni degli ultimi momenti di calma prima dell’inizio del grande viaggio. Azzam, la loro barca, è già ormeggiata al sicuro nel porto di Alicante dove è giunta lo scorso venerdì in un caldo soffocante, guidata dal Performance Director del team Neal McDonald. Come per Team Brunel il trasferimento è andato liscio e il Volvo Ocean 65 non ha avuto alcun problema dopo la prestazione da record della Round Britain and Ireland Race. Intanto i preparativi per la tappa di Natale e Capodanno ad Abu Dhabi continuano. Gli organizzatori locali hanno annunciato che il compositore, cinque volte nominato all’Oscar, George Fenton si esibirà sul palco nel famoso spettacolo Blue Planet in Concert che darà inizio agli eventi il 12 dicembre prossimo.

 

Lascia un commento