Cento eventi per la Centomiglia

L’evento sociale della veleggiata di Itaca promossa dall’Ail e le riprese del programma Top Model On The Road 2014 hanno, di fatto aperto i 100 Eventi.

Sono le tante manifestazioni del programma della Centomiglia del Garda, quella competizione velica che per il più grande lago è un vero rito, grazie alle sue 64° edizioni, un albo d’oro che vanta i grandi nomi della vela italiana come i Croce, Canessa, Falck, Porro, gli skipper lacustri come Scala, Tonoli, Benamati, campioni olimpici come Giorgio Zuccoli, Andy Hagara, Randy Smith. Tutto serve per promuovere il Garda e le sue rive. I prossimi spettatori saranno i 100 milioni di telespettatori di Cina, e altri paesi asiatici come Vietnam, Laos, Tailandia, Corea e Cambogia, che vedranno le modelle del format American Next Top Model, impegnate a navigare sui Dolphin 81 del Circolo Vela Gargnano. E dopo il glamour arrivano le gare vere. Sabato 30 agosto si correrà il Piccolo Gorla, prologo alla regata del giorno successivo, la 48ma edizione del Trofeo Riccardo Gorla, di fatto la Centomiglia dell’alto Garda con le sue boe a Campione-Univela, Torbole, Isola del Trimelone, partenza ed arrivo dai porticcioli di Bogliaco, quello della piazzetta e la Marina di Bogliaco.

Molti team e cantieri hanno scelto Gorla e Centomiglia per far esordire le loro novità. In odine sparso sono il Code 8 del lago Balaton e firmato dall’architetto Andrej Justin, il Farr 11S costruito a Dubai, il Psaros 33 dello svizzero Seb Smidt che sarà in gara con Claude Fehlmann, lo skipper di Losanna vincitore su tutti i mari del Mondo, compresa la Centomiglia vinta nei lontani 1978 e nel 1980.

Dopo il Gorla (30 e 31 agosto) e la Centomiglia (6-7 settembre), il 20 e il 21 settembre sarà nuovamente un evento solidale a chiudere le manifestazioni del Circolo Vela Gargnano. Saranno l’ottava Childrenwindcup e la Bart Bash’s Regatta. La prima vedrà come ospiti sulle imbarcazioni i piccoli dell’Ospedale dei Bambini di Brescia grazie all’Abe (Associazione Bambino Emopatico), la seconda ricorderà lo skipper olimpico Bart Simpson scomparso durante l’America’s Cup del 2013 e che nel 2007 aveva fatto parte dell’equipaggio del Circolo Vela Gargnano impegnato con +39 nelle regate di Valencia, Spagna.

Lascia un commento