La partenza della Palermo – Montecarlo

E’ partita ieri la decima Palermo-Montecarlo, con al via 40 barche, provenienti da 6 nazioni. Una partenza con vento medio-leggero, con il giro del bastone sistemato nel golfo di Mondello che ha suscitato interesse ed è stato seguito da molti, sia in acqua che a terra, con lo spettacolo degli incroci di bolina e degli spinnaker colorati nel lato di poppa.

Tra le boe in evidenza B2 Monaco Racing Fleet, il 52 piedi armato da Pierre Casiraghi per Yacht Club de Monaco, con Tommaso Chieffi, che ha girato sempre avanti a Whope, lo Swan 601 di Roberto Lauro con Lorenzo Bortolotti. Nelle posizioni di immediato rincalzo, in evidenza QQ7 (Velaclub Palermo, Alessandro Candela e Maurizio D’Amico), Milu III (CV Fiumicino, Angelo Pietrolucci e Gigi Ravioli) e WB Five (CV Sicilia, Piero Majolino, Manuel Modena). Le posizioni però sono cambiate anche notevolmente, appena gli yacht hanno passato Capo Gallo e si sono inoltrati in mare aperto con la migliore rotta possibile verso il prossimo passaggio obbligatorio, il gate a largo di Porto Cervo. Complice il vento leggero e mutevole di direzione, la flotta si è sgranata e si sono viste scelte tattiche molto diverse.

In testa Whope ha sorpassato B2 Monaco Racing Fleet, mentre QQ7 ha mantenuto la terza piazza, insidiato dal ritorno degli Swan 60 Tsaar Peter e Spirit of Europe. Ma subito a ridosso dei battistrada si sono messi in evidenza il citato Milu III, sempre nel gruppo di testa, il campione italiano ORC Duvetica WG di Sergio Quirino Valente. Singolare avventura per il competitivo Carkeek 47 tedesco Black Pearl, che prima ha sfiorato una secca a Capo Gallo, rallentando l’andatura, e poco dopo ha mandato un uomo dell’equipaggio sotto la chiglia per liberare una cima dal bulbo. Quando è tornata in assetto, Black Pearl ha rimontato le posizioni nel gruppo di testa.

Le posizioni in tempo reale alle 19 del primo giorno della Palermo-Montecarlo vedono in testa B2 Monaco Racing Fleet, seguita da Whope a circa 1 miglio, terza Black Pearl a 2 miglia. Quarto posto per Tsaar Peter, quinto QQ7, sesto Milu III, settimo Junoplano, ottavo Botta Dritta (Advanced 66 di Adalberto Miani, nono WB Five, decimo Blucolombre (First 40.7 di Massimo Juris), primo della classifica Per 2 (equipaggio di due persone). Brillante il comportamento nelle prime ore di regata per il solitario Mario Girelli, undicesimo e agganciato alla parte alta della flotta.

Intermatica ha fornito alle barche il sistema di georeferenziazione satellitare Geomat e il relativo Web Tracking Solution, per seguire le imbarcazioni in tempo reale durante tutta la regata con link dal sito ufficiale www.palermo-montecarlo.it.

Foto: Carloni

Lascia un commento