Il Circolo della Vela Mestre e il progetto VelaScuola

Anche per il 2014 è stato completato l’impegnativo “Progetto VelaScuola” da parte del Circolo della Vela Mestre.

Tale progetto, definito e condiviso a livello nazionale dalla Federazione Italiana Vela ed indirizzato a quei Circoli Sportivi che hanno come scopo primario la diffusione e lo sviluppo della cultura nautica tra i giovani, è iniziato presso le scuole che vi hanno aderito intorno a metà aprile.

Gli obiettivi specifici erano:

  • La cultura marinara nel suo insieme scientifico e filosofico.
  • Lo sviluppo di una sana coscienza ambientale;
  • La condivisione di corretti modelli di vita sportiva.

L’importante intesa e collaborazione tra il Circolo della Vela Mestre e l’Istituto primario “San Gioacchino” di Mestre ha visto il coinvolgimento di oltre 100 ragazzi delle classi quarte e quinte elementari, in un’età compresa tra i nove e gli undici anni e con loro è stato sviluppato un programma di due incontri formativi per ciascuna classe aderente.

Il primo di tipo teorico con l’ausilio di specifico materiale didattico, quale manuali e proiezioni.

Il secondo è stato invece di tipo pratico, dove è stato utilizzato un nostro simulatore, sistemato presso la loro palestra sportiva, dove i ragazzi hanno potuto sperimentare qualche esercizio tecnico di vela.

A seguire, è stata organizzata una giornata  presso la sede nautica del Circolo dove i ragazzi hanno effettuato vere e proprie uscite in acqua, provando le imbarcazioni sia di tipo singolo che collettivo.

La giornata è stata per tutti i ragazzi un avvicendarsi di giochi e scambi di esperienze.

Indispensabile il supporto tecnico degli istruttori federali Gianmarco Scarpa, Davide Casalin ed Elena Casalin che, assieme ai bravissimi atleti agonisti degli Optimist e dei Laser, hanno permesso la realizzazione di questo importante progetto, sottolineando anche in questa occasione come i giovani siano per il Circolo della Vela Mestre sempre un tesoro inestimabile.

Il successo di questa esperienza è stato tale che altri istituti, che ne hanno sentito parlare, hanno già espresso l’intenzione di parteciparvi nel 2015.

Lascia un commento