ORCi World Championship 2014: A Enfant Terrible manca una prova per completare la rimonta

Mai coma in questo caso sarà l’ultima prova a decidere le sorti dell’ORCi World Championship. A Kiel, dove con la disputa delle prove sette e otto è subentrato lo scarto e la classifica si è ulteriormente accorciata, Enfant Terrible-Minoan Lines ha messo nel mirino il leader della prima ora Santa e aspetta la disputa della regata conclusiva, in programma domani mattina a partire dalle 11, per tentare di assestare la spallata finale alla leadership dello scafo armato da Claus Landmark.

L’equipaggio di Alberto Rossi, dominatore di entrambe le prove disputate nel corso della giornata odierna in regime di brezza media proveniente da Levante, dal momento in cui le condizioni sono diventate “navigabili” ha rosicchiato punti con cadenza quotidiana al Landmark 43 norvegese e si trova al secondo posto, in ritardo di sole quattro lunghezze dal battistrada (ndr, la classifica generale pubblicata sul sito della manifestazione presenta ancora alcuni errori relativi alla prima prova, chiusa da Enfant Terrible-Minoan Lines all’ottavo posto, non al decimo).

A seguire il team dell’armatore anconetano è il GP42 tedesco Silva Neo, che anticipa i connazionali del Knierim 49 Desna e lo Swan 45 danese Tarok VII.

Nel corso dell’ultima prova, quindi, Enfant Terrible-Minoan Lines dovrà mettere tra sé e il diretto avversario almeno tre imbarcazioni: in caso di arrivo a pari punti, infatti, il team italiano avrebbe la meglio in virtù del maggior numero di primi ottenuti nel corso della serie (quattro contro tre).

Giochi decisi, invece, nel Gruppo C dove a laurearsi campioni iridati con una prova di anticipo sono stati gli uomini di Low Noise (Colombi-Bodini), l’M37 di Giuseppe Giuffré, vincitore del Campionato Europeo disputato a Valencia all’inizio di luglio. Svanisce, invece, il sogno di South Kesington (Pipitone-Scimonelli) di confermarsi campione iridato Corinthian: il First 35 di Alessandro Consiglio è infatti incappato in una squalifica da una delle prove odierne per aver infranto la regola 42 (pompaggio).

Come anticipato, l’ORCi World Championship si concluderà domani con lo svolgimento della nona e ultima prova. Una regata che si annuncia particolarmente impegnativa, visti i bollettini meteo unanimi nell’annunciare l’ingresso di un fronte perturbato che dovrebbe portare oltre 20 nodi d’aria dai quadranti meridionali.

Nel corso dell’ORCi World Championship 2014 a bordo di Enfant Terrible-Minoan Lines, in regata sotto il guidone dell’Ancona Yacht Club, navigheranno Alberto Rossi (armatore-timoniere), Lorenzo Bressani (tattico), Daniele Cassinari (stratega), Francesco Mongelli (navigatore), Gabriele Benussi (randista), Claudio Celon (trimmer), Nicholas Dal Ferro (trimmer), Matteo Stroppolo (freestyler), Massimo Gheraducci (grinder), Federico Giovannelli (grinder), Samuele Nicolettis (pitman), Matteo Mason (comandante/pitman), Roberto Strappati (albero), Marco Carpinello (midbow) e Saverio Cigliano (prodiere).

Guarda l’intervista al navigatore di Enfant Terrible-Minoan Lines Francesco Mongelli

Lascia un commento