La Costa Concordia a metà viaggio. Percorse oltre 92 miglia

 

La Costa Concordia a metà viaggio Percorse oltre 92 miglia
Dopo aver raggiunto Capraia la nave procederà in mare aperto verso il porto di Genova

La Concordia è a metà dell’ultimo viaggio che la porterà a Genova: dalla partenza dal Giglio il convoglio ha infatti percorso 92 miglia. Attualmente la Concordia si trova 12 miglia a nordovest di Capraia e ha viaggiato tutta la notte a una media di 2,5 nodi, raggiungendo, in alcuni punti, anche i 3 nodi. Da qui, fino a Genova, la Concordia navigherà in mare aperto.
Intanto sono riprese all’Isola del Giglio le ricerche di Russel Rebello, il cameriere indiano disperso nel naufragio della Costa Concordia e il cui corpo non è mai stato recuperato.

I sommozzatori dei vigili del fuoco e della guardia costiera, coordinati dal comandante Ennio Aquilino, sono tornati ad immergersi nell’area di cantiere dove, fino a due giorni fa, era adagiato il relitto della Concordia. Tre coppie di vigili del fuoco e due coppie della guardia costiera, per un totale di dieci sommozzatori, si alterneranno per esplorare cinque aree di lavoro immergendosi fino a 30 metri.

Due aree saranno ispezionate vicino agli speroni di granito che sorreggevano la nave, un’area immediatamente prima e una dopo. Anche se le speranze di ritrovare il corpo di Rebello sono ridotte al minimo a trenta mesi dal naufragio e in seguito alle operazioni di rotazione e rimozione della nave, i sommozzatori perlustreranno l’intero fondale con immersioni della durata di un’ora ciascuna.

Russel Rebello è l’unica delle trentadue vittime che ancora manca all’appello. Tra i sommozzatori è tornato all’Isola del Giglio anche l’uomo che aveva recuperato il corpo di Maria Grazia Trecarichi, i cui resti sono gli ultimi ad essere stati trovati.

 

Lascia un commento