Il guidone della Compagnia della Vela sventolerà ancora su “Il Moro di Venezia”

Il recente acquisto da parte dell’armatrice perugina Serena Zanelli dell’imbarcazione “Il Moro di Venezia AC/I-7” e la sua conseguente volontà di scegliere Venezia come porto di armamento e base nautica ha aperto delle prospettive di visualizzazione e di lancio dell’attività velica della barca programmata per la stagione in corso e successive.

Nell’ottica di una collaborazione con la Compagnia della Vela, Circolo al quale “Il Moro di Venezia AC/I-7” apparteneva al tempo del suo impiego nella campagna della XXVIII Coppa America, l’armatrice ha chiesto di poter battere il Guidone del più che centenario Circolo veneziano in occasione delle regate alle quali l’imbarcazione parteciperà nel 2014.

Tale richiesta è stata favorevolmente accolta in virtù dell’importanza che la barca riveste nel panorama della vela mondiale e del prestigio che ne potrà  derivare alla Compagnia della Vela.

“Il Moro di Venezia AC/I-7” avrà come base nautica la nuova darsena di S. Elena, unica in città a disporre di un fondale di oltre 5 metri di profondità, necessari ad accogliere in sicurezza i 4,80 metri di pescaggio che la barca sviluppa con il bulbo. Si tratta del secondo “Moro” rosso, sul totale dei 5 costruiti dal cantiere Tencara di Marghera, allora di proprietà di Montedison, di classe AC, numero velico ITA 07, varato a Puerto Portale , Baleari, il 7 agosto 1990 ed impiegato, insieme al Moro I ed al Moro III, nella campagna del Campionato del Mondo classe Coppa America dello stesso anno.

La presentazione alla stampa ed alla città del “Moro di Venezia AC/I-7” vuole offrire una occasione mediatica e di conoscenza delle potenzialità della barca. Per questa ragione si è pensato ad una cerimonia presso la Sede Storica della Compagnia della Vela a San Marco, di fronte alla quale il Moro sarà ormeggiato o eseguirà delle evoluzioni, in attesa di inalberare ufficialmente il Guidone della Compagnia.

Per l’occasione saranno invitati Autorità, sia civili che militari  ed ospiti di prestigio, oltre che ad una nutrita schiera di giornalisti sportivi e fotografi del mondo della vela. La data è stata fissata per il sabato 26 luglio, alle ore 18,00, presso la Sede della Compagnia della Vela a San Marco.

Il “Moro”, che per espressa volontà dell’Armatrice conserva sulle fiancate gli originali emblemi di Montedison, così come siamo stati abituati a vederlo durante le entusiasmanti regate del 1992 nelle acque di San Diego,  arriverà in bacino San Marco con la sola randa, per evidenti motivi di manovrabilità nel congestionato traffico cittadino, navigando anche con l’ausilio del motore. Dopo una serie di interventi dei vari soggetti coinvolti nella manifestazione, si prevede la consegna ufficiale del Guidone  che verrà immediatamente portato a bordo ed issato alla crocetta di dritta, come previsto dalle regole dell’etichetta navale.

Seguirà un brindisi benaugurale e se le condizioni meteo lo consentiranno la barca potrebbe procedere ad una breve uscita dalla bocca di porto di Lido, con a bordo un selezionato gruppo di ospiti. Maggiori dettagli sulla manifestazione e sulla presenza di ospiti di riguardo saranno divulgati nei prossimi giorni.

 

Lascia un commento