Valencia: Cambio al vertice dell’ Europeo, in salita Team Audi Quattro

Cielo sereno, sole e una leggera brezza in mare aperto hanno caratterizzato la seconda giornata di regate del Campionato Europeo ORC che ha avuto inizio a metà pomeriggio, per dare modo ai team di asciugarsi dall’acqua di ieri e per trovare le condimeteo ideali per regatare sulle boe. La brezza da ovest tra gli 8 e i 12 nodi davanti alla spiaggia a sud di Valencia era perfetta, ma è durata giusto il tempo di ultimare le 7 miglia della prima delle due regate previste per le classi in regata per il Trofeo SM La Reina organizzato dal Real Club Nautico di Valencia.

Bilancio matematico per le barche piccole avvantaggiate ieri: oggi i punteggi cumulativi riequilibrano la flotta. I team che hanno fatto una buona partenza sono riusciti ad avere buone posizioni nelle due miglia del bastone, a girare bene le boe e quindi a guadagnare posizioni in classifica.

Lo Swan 42 rumeno Natalia di Natalia Brailou è ora al comando della flotta sulla base dei risultati 2-3 ( 2,4 -3 = 5,4 punti). Elena Nova, lo Swan 45 tedesco di Christian Plump ha regatato bene oggi in condizioni di poco vento e acqua piatta, conquistando il secondo posto che aggiunto al sesto di ieri gli consente di avere ora solo 0,2 punti di vantaggio sdal vincitore di ieri in Classe A l’ XP 44 Koyama dell’inglese Bern Kammerlander, con al timone Inaki Castener.

Il vincitore di oggi è il TP52 Hurakan di Marco Parodi con Marco Serafini al timone e Tommaso Chieffi alla tattica.Hurakan ha corso tutte le 7 miglia del percorso senza rivali, fin dalla partenza ha guidato la flotta, ma dovrà faticare ancora per risalire dalla decima posizione in generale dovendo recuperare il quattordicesimo posto di ieri.

Oggi c’è stata la prima prova sulle boe in condizioni di vento tra i 14:16 nodi celo terso e mare piatto. Una buona prova per il TP52 Duvetica Lino Sonego che si è piazzato secondo in tempo reale mentre In compensato dobbiamo ancora vedere la classica finale come ci posiziona” ha commentato l’armatore Giorgio Martin.

In Classe B il medaglia d’Argento Katarina II, Arcona 340 dell’armatore timoniere estone Aivar Tuulberg guida la classifica con un 3 posto di ieri e un 5 di oggi. Con i sui 8,6 punti non è però in situazione di sicurezza dal loro runner – up Low Noise l’M37 italiano di Giuseppe Giuffrè modificato da Matteo Polli che dopo due regate è a 12 punti.

E’ bello regatare a Valencia perchè in due giorni abbiamo trovato condizioni molto diverse e quindi è sempre una nuova regata. Ci siamo trovati davanti ad una flotta di imbarcazioni piccole molto numerosa e molto preparata. Questo cambia decisamente l’approccio alla regata per noi” commenta Duccio Colombi timoniere di Low Noise.

Il vincitore della regata offshore di ieri, il Dufour 34 Brujos di Federico Garcia Linares che oggi ha regatato al centro alla flotta è comunque terzo in generale con 13,2 punti.

In forte salita anche il nuovissimo Next 37 del Campione Jani Lethi che può contare a bordo sull’esperienza tattica di Enrico Zennaro. Dopo il quattordicesimo posto della prima prova, grazie ad un bel quarto sulla seconda si piazza in nona posizione.

Un argomento molto sentito in Spagna è quello dell’influenza politica che la Famiglia Reale ha avuto nella storia dello sport della vela in Spagna , quindi domani a partire dalle 930 al RCNdi Valencia si terrà una tavola rotonda guidata dal giornalista di ABC Pedro Sardina, con sette importanti giornalisti spagnoli.

Al termine di questo dibattito, alle 1200 domani riprenderà il programma delle regate con le prove inshore che continuerà domenica. Al termine della giornata al RCNV saranno proclamati due vincitori del Campionato Europeo ORC.

Guarda il video del Day 2

Clicca qui per vedere le classifiche

Fonte: zerogradinord.net

Lascia un commento