Il Festival delle Derive a Stahl – Tiozzo

Si è disputata sabato 21 giugno la quarta edizione del Festival delle Derive organizzata dal Circolo Nautico Chioggia. Tredici le imbarcazioni presenti con ben tre Skiff in rappresentanza dell’Università di Padova, cinque Snipe, due 470, Star, Tridente ed Europa.

La giornata è stata resa particolarmente difficile a causa dello slittamento della chiusura della bocca di porto, con il conseguente affollamento del bacino antistante la Marittima e del Canale della Perognola. Notevole lo spiegamento di forze da parte della Guardia Costiera, impegnatissimi a tenere sotto controllo ogni possibile situazione di pericolo, tanto da far apportare alcune modifiche al percorso e costringere gli organizzatori a “lascia perdere” la normale procedura di partenza per un molto più semplice “pronti, partenza…via!”

Peccato perché la giornata era bellissima e ha dato vita al più bello e veloce giro della Perognola della storia del Festival anche se il nuovo record di percorrenza (58:30) non può essere “omologato” in quanto  anche l’arrivo è stato anticipato per evitare di concludere in Bacino Vigo e trovare altri motivi di “scontro” con l’autorità; rimane così valido il record di 1:00:30 dello Snipe di Andrea Vianello e Giancarlo Soncin nel 2013.

La partenza “improvvisata” mette in difficoltà alcune imbarcazioni, ma il gruppo è comunque abbastanza compatto all’ingresso della Perognola. Tra i favoriti in tempo reale molto indietro la Star, gli Skiff sembrano poter prendere il largo con l’issata del gennaker ma vengono stoppati da alcune scuffie.

Al termine della Perognola inizia il tratto di bolina che porta all’arrivo, appesantito anche da una notevole corrente contraria, emerge tutta l’attitudine boliniera degli Snipe che recuperano tantissimo sulle veloci imbarcazioni dell’Università patavina. L’arrivo è un testa a testa tra lo Snipe di Tom Stahl e Roberto Tiozzo e lo skiff Aura di Paduano Elena e Andrea, seguito da un altro Skiff, Areté di Ciani Bassetti Martina e Pietro Barucco prima dello Snipe Speedy del duo Vianello – Soncin vincitore in reale dello scorso anno.

Nella classifica a tempi compensati resta in testa lo Snipe di Stahl – Tiozz odavanti a Vianello – Soncin mentre risale al 3° posto Eurasia, l’Europa di Daniela Berto vincitore dell’edizione 2013 e che certo può recriminare un po’ sul tempo perso in partenza.

Comunque una bellissima giornata per una bellissima regata che meriterebbe certo più seguito, bello anche il clima a terra con una piacevole premiazione a pane, salame e patate novelle.

Lascia un commento