Cassoni del Mose: a Chioggia il porto chiuderà venerdì e sabato, per riaprire domenica

Si prospetta un altro fine settimana da bollino rosso per la nautica chioggiotta anche se, questa volta, si è cercato di andare incontro il più possibile alle esigenze di tutti.

Il porto di Chioggia si prepara ad una nuova chiusura per permettere l’installazione del secondo cassone che conterrà le paratie mobili del progetto Mose. La chiusura, originariamente prevista per i giorni 19 e 20 giugno sembra ormai definitivamente slittata a venerdì 20 e sabato 21 con la riapertura alle prime luci dell’alba di domenica 22 giugno. A conferma di ciò si attende ancora l’uscita dell’ordinanza della Capitaneria di Porto.

Sembra quindi scongiurato, almeno in parte, l’incubo verificato nel weekend del sette e otto giugno, quando tutta la nautica locale e i traffici commerciali furono paralizzati.

A partire dalla spalla nord già posizionata, verranno ora successivamente messe in opera le strutture di alloggiamento che saranno connesse tra loro fino a raggiungere la sponda sud della bocca di porto. Gli alloggiamenti per le paratoie hanno una larghezza di 60 m, una lunghezza di 46 m e un’altezza di 11,5 m e sono dimensionati per ospitare ognuno 3 paratoie. Al loro interno sono anche predisposte due ampie gallerie parallele con gli impianti per il funzionamento e il controllo della barriera. Dal fondo della bocca di porto gli impianti raggiungono gli edifici tecnici in superficie attraverso le strutture di spalla.

Lascia un commento