Europeo Laser: Zennaro chiude 14esima

La vela italiana delle classi olimpiche continua a brillare e dopo le ottime prestazioni ottenute quest’anno nell’ISAF Sailing World Cup e nel circuito EUROSAF, ottiene un altro importante risultato in una delle classi più difficili e competitive del panorama internazionale.

Oggi a Spalato, in Croazia, si è infatti concluso il Campionato Europeo Laser, sia Standard (maschile) che Radial (femminile e maschile), e gli Azzurri della Squadra Nazionale del DT Michele Marchesini hanno ottenuto due importanti risultati con due tra i più giovani velisti della nazionale: Francesco Marrai è ottimo quarto (4-7-2-10-6-10 i parziali), dietro al croato Tonci Stipanovic, vincitore del titolo, all’olandese Rutger Van Schaardenburg, secondo classificato, e all’inglese Nick Thompson, terzo, mentre Giovanni Coccoluto è sesto (23-5-2-20-8-2). Bene anche Alessio Spadoni, che chiude 16mo (7-17-8-6-7-36), ma oltre ai risultati dei singoli, va evidenziata la prestazione di tutta la squadra guidata a Spalato dal Tecnico federale Alp Alpagut, capace di piazzare due atleti nei primi dieci di questo Europeo che nella classe Standard ha riunito ben 132 timonieri, atleti extra Europei compresi.
Un po’ di rammarico, invece, visto come erano andate le cose a inizio Campionato, ma comunque una misurata soddisfazione anche per le ragazze del Laser Radial, in Croazia con il Tecnico federale Egon Vigna: per le azzurre, nella classifica che ha premiato con il titolo Europeo la tedesca Weger, un 14mo posto finale di Silvia Zennaro (10-4-3-37-43-6), un 21mo della giovanissima Joyce Floridia (3-7-30-21-22-33) e un 34mo di Laura Cosentino, al rientro in regata dopo un’infiammazione ai tendini. Risultati in crescita costante, che evidenziano, anche in questo caso, come il lavoro portato avanti da Egon Vigna e dallo staff della Squadra Nazionale stia iniziando a dare i primi frutti.
“Mi complimento con i ragazzi e con il Tecnico Alp Alpagut, perché hanno lavorato con serietà e impegno”, ha dichiarato il DT della FIV Michele Marchesini. “Quello appena ottenuto è un risultato importante, che dedichiamo alla memoria del grande Valentin Mankin, ed l’ennesima conferma della bontà del lavoro svolto finora. Sono soddisfatto anche del risultato di Silvia Zennaro, che purtroppo paga una giornata storta, e del lavoro portato avanti dal Tecnico Egon Vigna”.
“Sono contento, il quarto è un bel risultato, anche se sono proprio ai piedi del podio e per pochi punti”, sorride Francesco Marrai. “Su sei prove non sono mai uscito dai dieci, magari poteva anche andare meglio se avessimo disputato qualche regata in più, ma va benissimo così. E poi sono felice anche per Giovanni (Coccoluto), anche lui è andato forte”.
“Tutti i ragazzi della squadra si sono comportati bene, stanno vivendo una crescita continua, si impegnano nel lavoro e i risultati iniziano ad arrivare”, ha aggiunto Alp Alpagut. “La nostra è una squadra giovane, hanno tutti dei margini di crescita e questo forse è l’aspetto più importante”.
Risultati finali anche per i Laser Radial uomini, con migliori degli italiani Nicolò Elena, sesto, e Lorenzo Damonte, ottavo e quarto Under 21.

Lascia un commento