Vela e cucina: a Venezia profumo di Cooking Cup

Di scena nella Laguna di Venezia, sabato 14 giugno l’edizione numero 14 della regata che mette “in onda” skipper e chef. Per assaggi col vento in poppa e coniuga passione nautica con l’amore per la buona tavola. Mettendo al centro della tenzone chef e skipper, uniti nel comune intento di tagliare per primi il traguardo non dimenticando di preparare piatti d’autore. E sfidando il tempo e le condizioni del mare. È la S.Pellegrino Cooking Cup, organizzata in collaborazione con lo storico yacht club veneziano Compagnia della Vela e fiera di animare la Serenissima Laguna.

Lungo un percorso di ben dodici miglia. Dieci i giovani chef a bordo, provenienti da Russia, Australia, Corea del Sud, Usa, Canada, Israele, Emirati Arabi e Italia, il cui vessillo viene tenuto alto da Luciano Monosilio, chef del romano Pipero al Rex. Tutti pronti a realizzare sottocoperta prelibate pietanze, da far assaggiare a una super giuria di esperti. Imbarcati sul Timoteo, appartenente alla famiglia Misson, e presieduti da Charles Reed, amministratore delegato di The World’s 50 Best Academy: il peruviano Gastón Acurio del ristorante Astrid y Gastón a Lima; Andreas Caminada, svizzera star del Schauenstein Schloss di Fürstenau; Umberto Bombana dell’Otto e Mezzo di Hong Kong; Davide Scabin del Combal.Zero di Rivoli; Helena Rizzo del brasiliano Maní di San Paolo; Ivan Li del Family Li Imperial Cuisine di Shanghai; e Paul Qui, chef statunitense (ma di origini filippine) giunto direttamente da Austin, in Texas.

Insomma, una squadra di giudici carismatici. Che, dopo aver degustato le leccornie messe “in onda”, decreteranno il vincitore, premiato la stessa sera durante una cerimonia e una cena di gala a Palazzo Ducale, uno dei luoghi simbolo di Venezia. E nel bicchiere? Oltre a S.Pellegrino e ad Acqua Panna si verseranno le birre Moretti, partner della kermesse: presenti negli ospitality point sull’Isola di San Giorgio (quartier generale della cooking cup) e nella soirée del 13 giugno all’Hilton Molino Stucky. Quando verrà servita l’ammiraglia di casa: Birra Moretti Grand Cru. E gli chef concorreranno pure ai premi People’s Choice Award e Critics’ Choice

Fonte: www.italiangourmet.it

Lascia un commento