Il Garda si aggiudica la XVIII edizione del Trofeo Rizzotti, podio tutto italiano.

Si è concluso nella giornata di domenica un Trofeo Marco Rizzotti come non lo si vedeva da tanto tempo. Tre giorni di vento fino ad oltre 15 nodi hanno fatto da motore agli oltre 190 match race in programma e portati tutti sapientemente a termine dal comitato di regata.

Venti i team provenienti da tutto il mondo scesi nelle acque di Venezia per contendersi la ventottesima edizione dello storico trofeo riservato alla classe Optimist e organizzato magistralmente dalla Compagnia della Vela di Venezia e dal Diporto Velico Veneziano.

In grande evidenza le squadre italiane che conquistano i primi tre posti, con la vittoria del Garda. Una squadra formata Alberto Tezza già campione mondiale di specialità nel 2013 con la nazionale italiana, Tommaso Salvetta, Guido Gallinaro, Matteo Bedoni e Bolzonella. Secondo e terzo posto per Italia 1 e Italia2, seguiti da Slovenia, USA Sailstrong, Lazio e Veneto. Sottotono invece le altre due squadre americane che dopo qualche anno di grandi soddisfazioni scontavano un ricambio generazionale così come le altre straniere , quali Svizzera, Grecia, Croazia e Norvegia.

Ottimo il lavoro dei 18 Arbitri, guidati dagli Internazionali Piero Occhetto e Bruce Hebbert (GBR), mentre la Giuria Internazionale presieduta da Josip Vechovez (CRO), vista l’estrema correttezza dei concorrenti, non ha avuto alcuna questione da dirimere.

Impegnativo per le condizioni di vento, mare e corrente il lavoro del comitato di regata per le partenze (Dodi Villani, Massimo Scarpa, Paolo Bianchini, Alessandro Busanel e Franca Fracasso) e  di quello per gli arrivi (GB Albrizzi, Anna Giacomello e Guido Turra).

Lascia un commento