A “Dodo” Gorla il Trofeo “Memorial Lucio Marconi”

E iniziata nel migliore dei modi questa seconda edizione del Memorial L. Marconi, qui a Eraclea Mare, presso il Circolo Mariclea; ben ventuno gli atleti iscritti tra i quali l’olimpionico Dodo Gorla e il campione della World Cup del 2012 a Venezia Fabrizio Brazzo.

Bellissima giornata con vento costante come direzione e intensità attorno ai 7 nodi salvo alcune punte leggermente maggiori sui 9. La corrente ha caratterizzato il campo di regata dando il lato destro come ottimale e tutta la flotta si disponeva in barca giuria per cercare di partire nella miglior posizione! Vero cruccio è stato il passaggio in boa, dove la corrente aumentava notevolmente anche a causa dell’influenza del vicino fiume Piave, Sacro alla Patria ma sicuramente ostile ai regatanti rendendo davvero arduo il suo passaggio, “muti passarono quella notte i fanti- tacere bisognava andare avanti. Il Piave mormorò non passa lo straniero!” così è stato e molti si sono incrociati perdendo il passaggio al primo colpo e costringendosi a virata su virata, con estrema fatica per tentarne il passaggio, si sono contate anche sei virate per alcuni concorrenti.

Alla fine delle tre prove corse nella prima giornata di regate, le classifiche vedono Dodo primo, Enrico Michele sul suo DB Marine secondo e terzo Flavio Semenzato sempre più in forma.

Domenica 11 maggio le previsioni davano 10 nodi in aumento a 20 per il tardo pomeriggio e non tutti i concorrenti si sono presentati alla partenza della prima prova. La corrente era poco prevalente ed era quasi inesistente apparentemente non si vedeva prioritario un lato piuttosto dell’altro; l’onda era comunque marcata e fastidiosa rendendo davvero difficoltoso bolinare e surfare sul lato di poppa.

Nella prima bolina il vento saltava di buoni 20 gradi a dritta dando un deciso buono a chi si trovava nel campo di dritta. Il vento l’onda metteva in difficoltà i regatanti costringendoli a impegnarsi non poco per mantenere stabile la loro imbarcazione, alcune straorze, una cuffia e una rottura hanno caratterizzato questa prima prova. Alla seconda prova i regatanti erano dimezzati nel numero e solo sei dinghy si presentavano alla linea di partenza. Nella prima prova nell’ordine vediamo primeggiare Dodo Gorla, secondo Francesco Vidal e terzo Fabrizio Brazzo e poi uno straordinario Franco Penzo, sul suo Dinghy di legno autocostruito, nella seconda primo Francesco Fidanza, secondo Fabrizio Brazzo e terzo Francesco Vidal.

Nella classifica finale di questi due giorni vediamo Dodo Gorla primo, Flavio Semenzato in seconda posizione e Massimo Schiavon in terza.

Lascia un commento