Seconda giornata di spettacolo alla Garda Trentino Olimpic Week

Giornata da incorniciare ieri sull’Alto Garda per le 12 classi olimpiche e paralimpiche (tra maschi e femmine) impegnate nella Garda Trentino Olympic Week, primo appuntamento del Circuito continentale Eurosaf Champions Sailing Cup, organizzato da Vela Garda Trentino.

Almeno 20 nodi di vento sono soffiati sui campi di regata più a Nord del Garda – tra Riva e Torbole – in cui hanno dato spettacolo i veloci skiff 49er, i classici ma sempre affascinanti doppi 470, i fisici Laser e le plananti tavole RS:X. A Malcesine impegnati i catamarani misti Nacra 17 e le classi paralimpiche Sonar, Skud e 2.4 con il vento che inizialmente sui 10 nodi è poi salito fino a 15. Le condizioni di vento medio-forte hanno messo in luce gli equipaggi più preparati anche fisicamente, anche se è presto fare previsioni di classifiche finali: in alcune classi non è stato ancora applicato lo scarto della prova peggiore e quindi è ancora tutto in fase di sviluppo.

Certamente è stata una giornata appassionante che ha messo in campo capacità fisiche e abilità tecniche. Grande impegno organizzativo di Vela Garda Trentino con Fraglia Vela Riva, Lega Navale Italiana Riva, Circolo Vela Arco, Circolo Surf Torbole e Fraglia Vela Malcesine.

Nel campo di regata di Malcesine, in cui sono impegnati i catamarani misti Nacra 17, ci sono state condizioni inizialmente sui 10 nodi, salite dalla seconda regata a 15 regolari, anche se con qualche, inevitabile, salto del vento a sinistra. Soddisfazione da parte di atleti per una giornata di belle e combattute regate: nella classifica generale ci sono diversi equipaggi incappati in un OCS (partenza anticipata) ed essendo previsto un solo scarto, per loro non è più possibile fare errori per poter raggiungere la medal race, la finalissima dei primi 10 prevista domenica.

Nonostate una pessima partenza nella seconda regata di ieri, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono riusciti a recuperare moltissime posizioni e da quasi ultimi che erano hanno chiuso al quarto posto finale, affiancato con due belle vittorie nelle restanti regate: sono in testa con 8 punti di vantaggio sui francesi Petitjean-Backes (ieri 2-7-3). Sempre Francia al terzo posto con Agereau-Vandame, piuttosto regolari con un 8-5-2. Vittoria di giornata in regata 5 per gli olandesi che da quest’anno regatano per Aruba, Van Der Velden-Visser.

Nel Laser Radial il Campione del Mondo in carica nonchè olimpionico e plurimedagliato olimpico Robert Scheidt ha dimostrato la sua grande classe, oltre che conoscenza del lago. Due primi la dicono lunga su un campione che non smette di sorprendere. Secondo sempre l’inglese Thomson, mentre il francese Bernal è terzo. L’italiano Alessio Spadoni continua ad essere piuttosto regolare ed è quarto. Da oggi la prima metà della flotta, che in questi primi due giorni ha disputato le qualifyng series perchè la più numerosa, sarà divisa in Gold e Silver.

Situazione equilibrata nel Laser Radial femminile con quattro prove in tutto disputate, ancora senza scarto nella classifica provvisoria. Al comando la danese Rindom Anne Marie (ieri 14-5) seguita con parità di punteggio dalla norvegese Eide Marthe Enger, in recupero con un 3-2. Terza a 4 punti di distacco l’Azzurra Silvia Zennaro, ieri un po’ più sofferente con vento, considerati l’undicesimo e l’ottavo contro il 4-3 dell’altro ieri.

TUTTI I RISULTATI:http://www.velagardatrentino.com/idPm/2023/ncName/ResultsO2014LaserSt/ne…

Lascia un commento