Nave Vespucci ferma ai box, la regina dei mari si rifà il look

 

Questa estate non solcherà i mari lasciandosi ammirare ancora una volta, confermando di essere la “Nave più bella al mondo”. Nave Vespucci si prende un anno per rifarsi il look: fino all’estate del 2015 sarà sottoposta a un’accurata sessione di grandi lavori. Da ottobre scorso è in Arsenale, a La Spezia, è stata smantellata e – pezzo per pezzo – sarà ricostruita per tornare a essere la “regina”, con il suo fascino antico ma all’avanguardia.

Nata, 83 anni fa, a Castellammare di Stabia, nave Amerigo Vespucci è maturata in mare, insegnando a marinai e ufficiali di Marina amore e rispetto per l’ambiente, per le regole e la disciplina, per l’uomo e per il mare.

È un simbolo dell’Italia nel mondo grazie al fascino di quelle anziane signore che sanno stregare. È ambasciatrice Unicef, affianca le grosse organizzazioni per la tutela dell’ambiente.

A lei tutte e tutti si sono inchinati e si inchinano. Nelle sue campagne addestrative è stata in Nord Europa, in Mediterraneo, in Atlantico orientale, in Nord America, in Sud America e una volta ha fatto il giro del mondo.

E sempre e ovunque ha incantato con la sua imponenza: ha una stazza netta di oltre 1.200 tonnellate,  uno scafo in acciaio a tre ponti, 2.800 metri di 26 vele quadre e di straglio in tela naturale, 3 alberi: albero di maestra (54 metri), trinchetto (50 metri) e mezzana (43 metri), 34 km di manovre fisse e correnti in fibra naturale.

Svanisce quindi così anche l’ipotesi che si era avanzata nell’ultimo periodo di poterlo rivedere a Chioggia per l’edizione 2014 di Ottobre Blu.

 

Lascia un commento