Al via la Garda Trentino Olympic Week. Intesta Bissaro-Sicouri, Zennaro già seconda

Iniziata sull’alto lago di Garda la Garda Trentino Olympic Week, prima e unica tappa italiana dell’Eurosaf Champions Sailing Cup, organizzata da Vela Garda Trentino, in sinergia con i circoli velici dell’Alto Garda.
Una giornata particolarmente uggiosa, ma sufficientemente ventosa, ha inaugurato questa settimana, che vede di scena alcuni degli equipaggi più competitivi del panorama olimpico internazionale, provenienti da quasi 50 nazioni.

Alla cerimonia d’apertura di martedì il presidente Eurosaf Marco Predieri, si è detto “soddisfatto del percorso intrapreso dall’Eurosaf con questa Champions Sailing Cup, che di anno in anno dovrebbe coinvolgere un numero sempre più alto di atleti, che si preparano all’appuntamento olimpico di Rio 2016 con opportunità di confronto agonistico di massimo livello nel continente europeo. Quest’anno siamo riusciti a portare alla Garda Trentino Olympic Week, anche le regate delle classi paralimpiche, che vogliamo ampliare sempre più”.

Le condizioni di vento da Sud sono state inizialmente un po’ più costanti nel campo di regata dei 49er e 49er FX (max 12-14 nodi), rispetto alle altre classi, che comunque hanno avuto nel tardo pomeriggio un vento in crescita e costante sui 14 nodi. 49er, Laser Standard, tavole RS:X e Nacra hanno portato a termine 3 prove, mentre Laser Radial, 470 M/F e classi paralimpiche hanno fatto 2 regate.

I capoclassifica della ranking list ISAF Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri non hanno smentito le aspettative dei loro fans e con un secondo e due terzi sono in testa davanti ai francesi Vaireaux-Manon (3-4-6). Terzi gli altri francesi Backes Inglrid e Olivier, primi nella prima prova seguita da un 9-5. Vittoria in regata 2 per i neozelandesi Jones-Saunders. Compromettente OCS nella seconda prova (partenza anticipata) per gli italiani Federica Salvà-Francesco Bianchi, che dopo un tredicesimo e, appunto, l’OCS, hano però reagito bene con una bella vittoria; stesso discorso per gli australiani McNicol-Whitty (14-OCS-2).

Piuttosto compatte e distaccate dal resto della flotta le prime tre donne del Laser Radial: è in testa la danese Rindom (4-2), a due punti segue l’italiana Silvia Zennaro e ad 1 solo punto segue la francese Riou.

Lascia un commento