La vela olimpica è pronta a tornare in acqua. Zennaro e Cosentino verso Hyeres

Da Palma a Hyeres, prosegue lo spettacolo della vela olimpica con l’ultima tappa dell’ISAF Sailing World Cup, il circuito che riunisce l’élite della vela mondiale in cinque tappe (Melbourne, Qingdao, Miami, Palme e appunto Hyeres) e che si conclude proprio in Francia, in attesa del Grand Final in programma per la fine dell’anno, molto probabilmente ad Abu Dhabi, che coinvolgerà i migliori 20 di ogni classe.
A Hyeres, Sud della Francia, uno dei luoghi culto della vela olimpica, sono attesi oltre 1.100 velisti divisi nelle dieci classi olimpiche (Laser Standard, Laser Radial, 470 M e F, RS:X M e F, Finn, Nacra 17, 49er e 49er FX) e nelle due paralimpiche 2.4 e Sonar. Praticamente il top del top, in acqua a partire da lunedì 21 fino a sabato 26, giornata finale dedicata alle Medal race con i migliori dieci di ogni classe. Sei i campi di regata che verranno allestiti nella (spesso) ventosa rada di Hyeres e maestosa l’organizzazione sia in mare che a terra, rodata da oltre 40 anni di settimane olimpiche.
La Squadra Nazionale Italiana guidata dal DT Michele Marchesini sarà presente in forze, a caccia di conferme dopo le ottime prestazioni nelle due tappe precedenti della World Cup, in cui, oltre a conquistare un totale di cinque medaglie, ha ottenuto importanti segnali di crescita in tutte le classi, a partire da quelle dove è impegnata con i più giovani del gruppo.

Lascia un commento