“Sali a bordo!” Il mare è per tutti

Prende avvio un importante progetto per Chioggia e per i suoi cittadini disabili: Sali a bordo!

“Sali a bordo” vuole offrire alle persone disabili l’opportunità di vivere il territorio clodiense nella sua vocazione più antica e intrinseca: quella marina.

Questo progetto, infatti, prevede di fornire la possibilità per soggetti disabili di avere, attraverso degli incontri didattici, una conoscenza dell’ambiente marino e delle tecniche di navigazione e pesca, ma anche di partecipare ad escursioni, nella laguna che circonda Chioggia, a bordo di diverse imbarcazioni, per sperimentare differenti tipologie di navigazione.

Ma l’innovazione che porta Sali a bordo non è solo legata all’attività in sé ma anche ai soggetti che la promuovono. Per la prima volta, infatti, realtà molto diverse tra loro si uniscono per realizzare questo progetto.

Da una parte Prometeo Soc. Coop. Soc. e ANFFASS da decenni sono impegnate nella cura e sostegno delle persone con disabilità fisica e psichica anche attraverso la gestione di Centri Diurni dove si svolgono diverse attività educative e di sviluppo delle abilità residue, dall’altra Lega Navale di Chioggia e Amici per il mare, detengono nella loro filosofia l’impegno per una promozione della cultura del mare a tutti i livelli e la sensibilizzazione del territorio rispetto alle tematiche legate ai soggetti più deboli della popolazione.

Questi soggetti così diversi tra loro hanno trovato nelle comuni finalità l’entusiasmo di intraprendere una nuova avventura, e la volontà di collaborare per creare le condizioni per una reale integrazione sociale delle persone disabili nella comunità di appartenenza.

In particolare, il progetto si è potuto concretizzare in questa specifica modalità, grazie al fatto che l’associazione Amici per il Mare, il cui Presidente è Gianluca Memmo, ha messo a disposizione una barca predisposta per l’accesso facilitato a persone con disabilità. Questa imbarcazione ha messo in luce come sia necessario superare anche in ambiente marino le barriere architettoniche.

Il progetto, inoltre, è sostenuto dall’Assessorato alle Pari Opportunità con l’Assessore Silvia Vianello e dalla Fondazione Clodiense, che hanno riconosciuto il carattere innovativo e l’impegno alla collaborazione di realtà specifiche per raggiungere un importante obiettivo.

Info Sali a bordo

FONTE: ChioggiaTv

Lascia un commento