A Chioggia nel weekend due prove per il Campionato Primavera. Le classifiche

Due prove nel weekend a Chioggia, valide per il ventunesimo Campionato di Primavera organizzato dal Club Amici della Vela in collaborazione con il Circolo Velico il Portodimare.

Nonostante un meteo che non lasciava troppo spazio ad Eolo il comitato di ragata porta a casa un bottino pieno portando così il numero delle prove da inserire nella classifica generale a tre.

Dopo il primo nella prima prova, un secondo e un terzo nelle rispettive due il bellissimo Italia Yacht 13,98 Thaila di Riccardo Melotti mantiene la leadership nella classe ORC 1, a seguire il gemello Mister X di Cavagnis e il Millennium 40 di Volpato Roberto Luna per te.

Tris di vittorie nel raggruppamento ORC 3 per Blue Sky, il Grand Soleil 43 di Terrieri Claudio, portacolori del Circolo Velico Ravennate, secondo Alterego di Moro Marco con il suo Rimar 41.3 e al terzo posto Quota Zero, oltro Rimar ma 44.3 di Tecchio Paola.

Situazione abbastanza definita nell’ORC 3 con Hector X che tiene saldo il comando, seguito bordo dopo bordo dall’ X-35 Demon-X di Borgatello Nicola pronto per le esperienze nella Duecento e Cinquecento di Maggio e al terzo posto Mauro Mantegazza con il suo XSea, X-362 sport.

Indigo di Vaudano Fulvio guida la classifca nell’ORC 4, seguito da Brivido di Amistà Loris e da Era Ora di Pierri Antonino.

Nei minialtura situazione del tutto in bilico con Oca Gialla, al suo debutto nelle acque di Chioggia, che si dimostra subito competitiva in vista anche del Campionato Italiano di metà maggio e pone la prua davanti a Ariel di Nicola Barion timonato da Mauro Maccanti e Nonna Mirta, che perde il vantaggio guadagnato nella prima giornata.

Prossima settimana pausa per le vacanze pasquali, mentre il weekend lungo del 25 aprile ci sarà la tradizionale Traversata dell’Amicizia; il Campionato di Primavera riprende quindi nel weekend del 3-4 maggio con le regate finali valide anche per la selezione ORC dell’Adriatico.

Classifiche generali ORC 

Classifiche Generali IRC

FOTO: Facebook

Lascia un commento