Campionato Italiano Minialtura 2014: Il Comitato Organizzatore tra iscrizioni e convenzioni

In attesa che il Circolo Nautico Il Portodimare pubblichi il Bando di Regata del Campionato Italiano Minialtura 2014, il Comitato Organizzatore lavora senza sosta per garantire a tutti gli iscritti all’evento in programma a Chioggia tra il 16 e il 18 maggio prossimi un’esperienza appagante e competitiva.

 Un’attività piuttosto articolata, che spazia dal settore logistico a quello prettamente tecnico e che ha già portato i primi risultati tangibili, come spiega il Vice Presidente de Il Portodimare, Claudio Caramel: “Siamo nel più classico dei work in progress ma possiamo confermare che ci saranno agevolazioni economiche per chi si iscriverà entro il 30 marzo, così come per quanti si iscriveranno in gruppo, creando flotte monotipo composte da almeno sei imbarcazioni. Tra i primi a rispondere alla chiamata sono stati gli armatori della flotta H22 che hanno deciso di inserire il Campionato Italiano Minialtura di Chioggia tra gli impegni ufficiali del loro circuito nazionale. Va da sé che, con la flotta H22, arriverà in laguna anche Roberto Spata, velista di chiara fama con all’attivo cinque titoli mondiali, sei europei e diciassette italiani: un nome importante, che aumenterà il prestigio della manifestazione”.

L'equipaggio di Capitan Nemo

L’equipaggio di Capitan Nemo

In fatto di iscrizioni va sottolineato che tra i sicuri protagonisti della manifestazione ci sarà il TOD GP che Wave On S.r.l. affiderà all’esperienza di Alberto Leghissa, campione del mondo X-41 in carica: si tratta di una barca molto veloce, quasi sicuramente destinata a farla da padrone in tempo reale. Non mancheranno poi Capitan Nemo, il Melges 24 vincitore della Coppa Italia Minialtura 2013 e del Campionato Invernale organizzato da Il Portodimare, e Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan, capoflotta e punto di riferimento del movimento Minialtura della XII Zona FIV. Annunciata, infine, la presenza di un nutrito gruppo di Platu 25, comprendente anche Ariel con Mauro Maccanti al timone.

Il Circolo Nautico Il Portodimare sta pensando anche a quanti vorrebbero regatare ma non hanno una barca di proprietà. Grazie alla rete di relazioni imbastita dal circolo patavino, che a Chioggia si appoggia sulle strutture della Darsena Le Saline, questi avranno la possibilità di rivolgersi ad alcune società di noleggio appositamente selezionate. Al momento sono disponibili degli UFO 22, messi a disposizione da Terra e Mare, e dei Match 25, per i quali il referente è Easy Sailing.

La residenza Domus Clugiae

La residenza Domus Clugiae

In fatto di logistica, il Comitato Organizzatore sta dedicando tempo e risorse alla definizione di convenzioni con le strutture alberghiere per consentire agli equipaggi di pernottare in città a prezzi scontati. Il primo accordo è stato sottoscritto con il Comune di Chioggia, che offrirà le venti camere appena ristrutturate della Residenza Domus Clugiae (3 stelle) a 20 Euro a persona per notte (sistemazione doppia o multipla) con possibilità di noleggio biciclette per 2 Euro al giorno: “E’ il genere di risposta che ci aspettavamo da parte della città e contiamo sia la prima di una serie di partnership che risulteranno di sicura utilità per gli iscritti – aggiunge Caramel – Abbiamo altre trattative in via di definizione con alberghi e camping che ufficializzeremo non appena possibile tramite il sito internet dell’evento e la relativa pagina Facebook”.

 “Le cose stanno andando nella giusta direzione – è il commento di Enrico Zennaro, consulente del Comitato Organizzatore e testimonial dell’evento previsto verso la metà di maggio – E’ per me motivo di orgoglio vedere il movimento velico della mia città impegnato su molti fronti a supporto di un evento che si prospetta davvero interessante, vuoi per la partecipazione di alcune tra le barche più performanti della flotta, vuoi per la presenza di numerosi talenti provenienti da tutto il territorio nazionale”.