Gazprom Swan 60 World Championship

Bronenosec, lo Swan 60 di Vladimir Liubomirov che conta su una nutrita schiera di velisti italiani, è il nuovo campione iridato della classe Swan 60. Con l’armatore russo, commodoro dello Yacht Club San Pietroburgo, festeggia la conquista del titolo mondiale Enrico Zennaro, impegnato a bordo come randista.

Disputato nel Solent e conclusosi venerdì scorso, il Gazprom Swan 60 World Championship è stato caratterizzato da condizioni meteo inusuali per il tratto di mare scelto come teatro dell’evento. I venti tesi tipici dell’Isola di Wight hanno per una volta lasciato spazio a brezze deboli e instabili: una situazione resa ancor più complicata dalla corrente impetuosa che, a tratti, ha superato i 4 nodi di intensità.

Alla fine, dopo ben undici regate, Bronenosec ha messo in fila gli inglesi di Knights of Crevichon e Tsaar Peter, portacolori delle Isole Vergini Britanniche. Già vincitore con Bronenosec della Rolex Swan Cup e del Mondiale Mini Maxi, Zennaro si è detto molto soddisfatto di questa nuova affermazione: “Era la seconda volta che regatavo sull’isola di Wight e nonostante sia un’isola dove piove spesso io ho trovato in entrambe le occasioni il sole. Questo campionato è stato addirittura caratterizzato dal poco vento. Regatare nel Solent ha sempre molto fascino, sia per la storia che c’è dietro il Royal Yach Squadron, il club organizzatore dell’evento, sia per la difficoltà del campo di regata: spesso, infatti, abbiamo regatato con
3-4 nodi di corrente e le partenze, i giri di boa e le layline non erano affatto semplici”.

Per il velista chioggiotto, che grazie a questa vittoria porta a cinque i titoli iridati conquistati in carriera (IMS, Mumm 30, GP42, Mini Maxi e Swan 60), ogni regata con Bronenosec rappresenta un momento di crescita: “Risultato a parte, regatare con i ragazzi di Bronenosec è sempre un’esperienza unica e molto costruttiva: a bordo contiamo su talenti veri, che oltre a conoscere molto bene il campo di regata in virtù di numerose partecipazione all’Admiral’s Cup, vantano un bagaglio di esperienza senza eguali. In occasione di questo Mondiale il nostro stratega era Adrian Stead, uno dei velisti più apprezzati al mondo: vive proprio sul Solent e il suo aiuto si è rivelato determinante per ‘leggere’ le correnti e trasmetterci informazioni dettagliate sul campo di regata”.

Oltre a Enrico Zennaro, a rappresentare l’Italia a bordo di Bronenosec sono stati Tommaso Chieffi (tattico), Francesco Mongelli (navigatore), Alberto Innocenti (comandante), Lorenzo Mazza (tailer), Luca Albarelli (drizzista), Francesco “Cico” Rapetti (uomo all’albero) e Pietro Mantovani (prodiere). Il prossimo impegno di Bronenosec sarà la Cowes Week, in programma sempre a Cowes tra il 3 e il 10 agosto, evento che il team di Liubomirov sfrutterà per preparare la barca in vista dell’appuntamento clou della stagione: la Rolex Fastnet Race.

Nel week end Enrico Zennaro è stato testimonial di Sail With The Champion, manifestazione ospitata da Darsena Sporting Club Le Saline, azienda che ne supporta l’attività. L’evento ha riscosso un notevole successo di partecipazione, entusiasmo e interesse. Prima di tornare nel Solent Zennaro, che nel week end è stato testimonial di Sail With sarà impegnato Marina di Ravenna, dove timonerà il Grand Soleil 42 Race Bohemia Express tra le boe del Campionato Italiano Assoluto di Altura (22-27 luglio).